Spy Story, la McLaren attacca la magistratura italiana

mcpar

Il team di Woking, dopo gli avvisi di garanzia ricevuti da alcuni dirigenti a Monza, accusa apertamente la magistratura italiana e avanza il sospetto di un atteggiamento partigiano verso la Ferrari. Attraverso un comunicato ufficiale la McLaren commenta in questi termini l’iniziativa della Procura di Modena: “Sospettiamo fortemente che la natura di questo contatto assolutamente non necessario e il momento scelto, subito prima delle qualifiche, siano serviti a disturbare la nostra preparazione per questa importante sessione e per l'udienza in programma giovedì davanti al Consiglio mondiale della Fia”. La Scuderia inglese è comunque fiduciosa sull'esito positivo della vicenda.

Via | Corriere.it

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: