Ron Dennis passa al contrattacco

dennisrs

Secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo ‘Marca’, la McLaren nell’udienza di giovedì davanti al Consiglio Mondiale Fia, cercherà non soltanto di difendersi ma anche di accreditare alcune accuse contro Ferrari e Renault. Ron Dennis, sempre più esasperato dalla vicenda della spy story, passa quindi al contrattacco e spera di trascinare i due team rivali nei guai. Il patron della scuderia anglo-tedesca, per “morire ammazzando”, disporrebbe (il condizionale è d’obbligo) di un paio di dossier. Quello contro la casa di Maranello avrebbe una matrice tecnica e, secondo il giornale, sarebbe stato compilato sulla base di “numerose informazioni in suo possesso sulla scuderia italiana”.

In pratica conterrebbe “una lista considerevole di elementi tecnici e meccanici completamente illegali”. Sempre secondo ‘Marca’ a supportare il lavoro di Dennis sarebbe stato Nigel Stepney, l’ex capo meccanico della Ferrari al centro della vicenda dello spionaggio. L’altro dossier riguarderebbe un “inconfessabile segreto della Renault” (una non meglio specificata irregolarità tecnica di inaudita gravità), che potrebbe portare all’immediata esclusione del team francese dal Mondiale. A spingere Dennis a svelarlo sarebbe il desiderio di colpire Flavio Briatore, reo di aver tentato di riprendersi Alonso. Queste accuse sono fondate? E’ presto per dirlo ma, secondo ‘Marca’, qualora emergessero elementi tali da far temere una guerra totale, la Fia potrebbe optare per una sorta di amnistia generale, per evitare incredibili danni d’immagine al mondo della Formula Uno.

Via | Alice.it

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: