Alonso ci crede nel titolo mondiale!

Alonso festeggia a Monza

Che possa risultare simpatico o no, ad Alonso bisogna riconoscere di aver saputo ancora una volta tirar fuori gli attributi quando ce ne è stato il bisogno.
Il pilota spagnolo infatti sta rispondendo sul campo - e mettendo in mostra una sicurezza quasi sfacciata - ai tanti suoi detrattori, che lo hanno accusato più o meno di tutto in questa stagione: dalla poca simpatia al considerarlo accusatore del suo stesso team, fino al mettere in dubbio le sue doti di guida perchè posizionato in classifica dietro al suo compagno di sqaudra alla sua prima stagione in F1.
Ma Fernando Alonso come un buldozer respinge al mittente ogni accusa, e in pista risponde a modo suo: vincendo.
Tanto che ora il pilota della Mc Laren ammette che la sua priorità è vincere il titolo piloti, al di là di quello costruttori per la McLaren.

L'attuale campione del mondo spagnolo ha quasi chiuso il gap che lo divide da Lewis Hamilton ed ora il distacco è di soli tre punti, dopo aver dominato la gara di Monza.
Alla domanda se è più speciale vincere questo titolo dopo tutti i guai vissuti dalla McLaren fuori dalla pista, Alonso è categorico: "Ha sempre un grande significato diventare campione del mondo, ma non mi sento intaccato dai problemi che ci sono attorno alla squadra.
"Ad ogni modo il campionato costruttori non interessa molto dal punto di vista del pilota. Certo ho vinto due campionati piloti e altrettanti costruttori, per cui so il valore che ha per la squadra conquistarli entrambi. Nella scala dei miei valori vincere il mondiale piloti vale 10, quello a squadre otto
".

Via | GP Update

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: