Mercato piloti Fia WRC 2008: ci siamo quasi

Si delinea il mercato piloti 2008 nel FIA WRC

Mentre si avvicina il finale di questa stagione, il mondo delle WRC ha già predisposto tutto per la prossima.
A cominciare con la conferma arrivata nei giorni scorsi di Chris Atkinson alla Subaru fino al 2009, grazie soprattutto ai costanti e concreti risultati dell’ultimo periodo, il mercato piloti delinea i contorni di quello che dovrebbe essere il Mondiale 2008.
La Casa delle Pleiadi poi potrà sempre contare su Petter Solberg: il ‘chiacchieratissimo’ uomo Subaru - dal quale era trapelate alcune indiscrezioni che lo vedevano in procinto di lasciare la squadra a causa degli scarsi risultati - non ha al momento altre soluzioni che non rimanere a difendere i colori blu e gialle verdure nipponiche.

Del resto in casa Citroen, ci sono ancora sotto contratto per almeno un altro anno sia Sebastien Loeb che Daniel Sordo, mentre discorso diverso per la Ford che vorrebbe avere ancora Gronholm nelle proprie fila quantomeno per un’altra annata, ma ora che il pilota ha annunciato il suo ritiro potrebbe tentare il colpaccio.
Ma spostandosi dalle parti di Cockermouth l’iridato 2003 della Subaru dovrebbe accettare un compenso drasticamente inferiore a quello messo sul piatto dai nipponici nel contratto che scadrà a fine 2009…

Per quanto riguarda Suzuki invece, sembra che i vertici di Hammamatsu stiano guardando già di buon occhio le prestazioni del pupillo di casa Urmo Aava(uno dei due piloti ufficiali Suzuki nel campionato Junior): le prestazioni del giovane pilota estone stanno convicendo gli uomini Suzuki di avere in mano un pilota da far crescere senza dover investire cifre così esagerate.

Parlando invece ancora di Ford, la Casa schiererà per tutto il campionato anche Khalid Al Qassimi su una terza Focus, mentre sarebbe pronta a confermare e prolungare per altre due stagioni il contratto di Mikko Hirvonen - che potrebbe alzare il tiro sotto l’aspetto economico – mentre per i team satellite, ci sarebbero i presupposti per continuare con due squadre.
In questo caso, nessun problema per Luis-Perez Companc, mentre c’è più di una perplessità sulla Stobart che, dopo la fusione, potrebbe tagliare i ponti con la M-Sport per un altro programma di 10 gare.
Ancora di salvataggio sarebbe però Henning Solberg, che con il suo budget per altre 16 gare nel 2008 potrebbe dar vita ad una nuova squadra con - come title-sponsor - la nota catena di negozi di elettrodomestici che campeggia sulle fiancate della sua Focus.
A quezto punto rimane solo da riempire il tassello lasciato libero da Gronholm.

Via | Racingworld

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: