Coppa Nissena, vince Cinelli. Faggioli Campione Italiano

cinelli1

Franco Cinelli al volante della Lola Mugen di F3000 ha vinto la 53ª Coppa Nissena, undicesima e conclusiva prova dell’avvincente e spettacolare Campionato Italiano Velocità Montagna 2007, meticolosamente organizzata dal locale Automobile Club in stretta collaborazione con la Caltanissetta Corse ed il Motor Team Nisseno. Secondo sul podio un deciso ventiquattrenne agrigentino Luigi Bruccoleri, migliore nella seconda manche ed autore di un ottimo esordio al volante della Lola con motore Cosworth del team cooordinato da Franz Tschager. Il fiorentino Simone Faggioli grazie ad un ottimo terzo posto al volante dell’Osella PA21/S Honda, è il Campione Italiano Velocità Montagna del gruppo CN.

La Lola del vincitore è preparata da Nannini, con motore Mugen curato da Armaroli. Cinelli ha dovuto lavorare per l’intera stagione prima di trovare il giusto rapporto con la potente monoposto di gruppo D E/2. I primi incoraggianti risultati sono arrivati a Pedavena e confermati in pieno a Caltanissetta, dove il toscano ha apprezzato particolarmente il lavoro delle nuove mescole di gomme in relazione alle soluzioni d’assetto adottate. Terzo di gruppo, 5° nell’assoluta, ma molto soddisfatto l’atro toscano Armando Mangini su Lola Zytek, illesa anche dopo un taglio di curva troppo deciso da parte del pilota nella prima salita.

In gruppo CN Faggioli aggiunge il titolo 2007 ai quattro tricolori precedenti ed all’europeo 2005. Il toscano con la vettura curata dal suo team, ha lottato fino all’ultimo metro di gara contro le potenti monoposto di Cinelli e Bruccoleri per la vittoria assoluta, non perdendo mai di vista l’obiettivo campionato centrato in pieno, seppur all’ultima gara, dove ha sopravanzato l’ottimo Cristian Merli. Il trentino, che non ha mai mollato giocando il tutto per tutto fino all’ultimo, anche dopo la decisiva uscita di strada di Pedavena, che lo ha molto limitato nella bella corsa al titolo, ha concluso in Sicilia con una PA 21/S del Team Fattorini al nono posto nell’assoluta.

Ottimo quarto posto per l’altro toscano David Baldi, tornato al volante dell’Osella PA 21/S del Team Faggioli, dopo la parentesi in formula. Terzo sul podio di gruppo CN il sempre più convincente ventiduenne locale Alberto Chinnici, autore di una bella prestazione casalinga senza errori al volante di un'Osella PA21/S. Nono e quarto tra le 2000 il calabrese Carmelo Scaramozzino al suo esordio al volante dell’Osella PA 21/S del Team Dalmazia, vettura alla quale il pilota reggino abituato alla più potente 3000, deve adeguarsi. Successo in classe 3000 per il ragusano Giovanni Cassibba che ha chiuso 8° in classifica su Osella PA 20/S BMW, precedendo l’ennese di Centuripe Angelo Palazzo e la sua GISA BMW.

In gruppo E/2, dove ha già vinto l’assente pugliese Pasquale Irlando su osella PA 21/S, il trapanese Salvatore Anelli su Osella PA 21/S ha preceduto il calabrese Emilio Scola su Osella PA 20/S di classe 3000 e l’esperto papà di quest’ultimo, autentico decano delle salite, Domenico Scola su Osella PA 21/S Honda. Fermo nella prima manche di gara il napoletano Piero Nappi con la sua Osella PA 21/S.

Centrato l’obiettivo di portare due vetture sul podio di gruppo in C.I.V.M. per il Team Isolani in gruppo GTM. L’anconetano Leo Isolani ha vinto con la sua bella ed ammirata Ferrari 575 rinsaldando la piazza d’onore in C.I.V.M., alle spalle dell’assente teramano Marco Gramenzi già campione su Chrysler Viper. Il laziale di Nettuno Stefano Pierdomenico è salito sul terzo gradino del podio con la sua 360 Modena del Cavallino.

In gruppo E1 dove il titolo è stato conquistato dall’assente romano Marco Iacoangeli su BMW 320, il bolognese Fuvio Giuliani ha vinto la terza gara della stagione con la sua potente Lancia Delta EVO – Fluido Corse, ma per un punto e mezzo non è riuscito a salire sul secondo gradino del podio di C.I.V.M., che il bravo teramano Roberto Di Giuseppe ha difeso caparbiamente con la sua Alfa 155 GTA, con la quale ha tagliato il traguardo al secondo posto. Terzo di gruppo in gara, il canicattinese figlio d’arte Francesco Di Natali su BMW 320 di classe 2000, alla sua seconda salita e già al suo secondo podio.

Classifica dei primi 10 concorrenti:

01. Cinelli, Lola Mugen, in 4’12”34
02. Bruccoleri, Lola Cosworth, a 1”47
03. Faggioli, Osella PA 21/S, a 2”06
04. Baldi, Osella Pa 21/S, a 6”33
05. Mangini, Lola Zytek, a 8”17
06. Chinnici, Osella PA 21/S, a 9”25
07. Scaramozzino, Osella PA 21/S, a 9”98
08. Cassibba, Osella PA 20/S, a 12”38
09. Merli, Osella PA 21/S, a 12”68
10. Palazzo, Osella PA 20/S, a 12”99.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: