Caos in partenza e dominio di Button a Spa

Fuma dai freni l’auto di Kobayashi in seconda posizione in griglia e fa temere di rimanere fermo, poi una falsa partenza di Maldonado anticipa lo spegnimento delle luci ed il caos che ne consegue.

Allo start infatti un incidente multiplo innescato da Grosjean coinvolge Hamilton, Alonso e le due Sauber, grossi rischio in particolare per Alonso che si vede arrivare quasi in testa la Lotus, gara compromessa quindi per i piloti coinvolti, solamente Kobayashi riuscirà a rimanere in gara ultimo.

Esce ovviamente la safety car e molte auto rientrano ai box, dietro la vettura di sicurezza fuori molti dei protagonisti rimasti coinvolti nell’incidente si accodano il poleman Button, Raikkonen, le due Force India e la Mercedes di Schumacher.

Alla ripartenza si ferma subito Maldonado con l’alettone danneggiato, mentre Button comincia subito ad allungare, Hulkenberg passa Raikkonen e Schumacher ha la meglio su Di Resta per la quarta posizione. Massa in 10^ posizione resiste con tenacia ad un paio di attacchi di Vettel, ma poi al giro otto deve cedere la posizione, Button in testa continua a guadagnare con un ritmo un secondo più basso degli altri.

Battaglia intanto tra le due Red Bull che rischiano anche il contatto, avrà la meglio Vettel, al giro 11 Di Resta è il primo a rientrare e monta gomme dure, mentre Schumy guadagna la terza posizione su Raikkonen.

Al giro 12 rientrano Raikkonen e Webber, e a quello successivo tocca a Massa, Vettel intanto dopo vari tentativi di attacco ha la meglio su Senna per la sesta posizione. Continua la progressione di Button, come quella di Vettel che passa anche Vergne, molto veloce Raikkonen dopo il cambio gomme, Jenson ha 14 secondi di vantaggio sul secondo Schumacher.

Michael rientra al 20^ giro con una manovra un po’ rischiosa proprio mentre duella con Vettel, ed a seguire rientra il leader Button che monta gomme dure e rientra ancora in testa. Al giro 23 Button è seguito a 8 sec. Da Raikkonen, quindi Hulkenberg, Webber e Vettel: il quale ha appena passato Massa.

Button continua a guadagnare e la sua strategia sembra impostata ad un solo pit stop, al 28^ giro rientrano Hulkenberg, Webber, e quindi Massa, montando tutti coperture hard.

Al giro dopo è il turno di Raikkonen che rientra per il suo secondo pit ed esce in quarta posizione dietro a Schumacher e si prepara subito ad attaccarlo, manovra che compie al giro 32 per essere poi subito ripassato dal tedesco.

Buona progressione di Massa che gira molto veloce e recupera su Webber sesto, mentre Raikkonen si produce ancora il un attacco a Schumacher e lo passa, ci prova subito anche Hulkenberg ad attaccare il pilota Mercedes ma senza successo.

Shumy in difficoltà con le gomme rientra al 36^ giro montando un set di medie, nel frattempo Massa è autore di un ottimo sorpasso su Webber che gli vale il quinto posto.

Vettel è in buona progressione e guadagna su Button riducendo il distacco a 13 sec. ma ormai siamo alle fasi finali della gara, mancano cinque giri e l’inglese gestisce la situazione preservando i suoi pneumatici per impedire che lo tradiscano negli ultimi giri.

Button affronta l’ultimo giro che gli consegna la sua 14^ vittoria ed interrompe una fase negativa, seguono Vettel, Raikkonen, Hulkenberg, Massa, Webber e Schumacher.

Di seguito la classifica della gara

1 Jenson Button McLaren-Mercedes 44 giri
2 Sebastian Vettel Red Bull-Renault + 13"6
3 Kimi Raikkonen Lotus-Renault + 25"3
4 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes + 27"8
5 Felipe Massa Ferrari + 29"8
6 Mark Webber Red Bull-Renault + 31"2
7 Michael Schumacher Mercedes + 53"3
8 Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Ferrari + 58"8
9 Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari + 1'02"9
10 Paul di Resta Force India-Mercedes + 1'03"7
11 Nico Rosberg Mercedes + 1'05"1
12 Bruno Senna Williams-Renault + 1'11"5
13 Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari + 1'56"1
14 Vitaly Petrov Caterham-Renault + 1 giro
15 Timo Glock Marussia-Cosworth + 1 giro
16 Charles Pic Marussia-Cosworth + 1 giro
17 Heikki Kovalainen Caterham-Renault + 1 giro
18 Pedro de la Rosa HRT-Cosworth + 1 giro

La classifica piloti

Alonso 164; Vettel 140; Webber 132; Raikkonen 131; Hamilton 117; Button 101; Rosberg 77; Grosjean 76; Perez 47; Schumacher e Massa 35.

La classifica costruttori

Red Bull-Renault 272; McLaren-Mercedes 218; Lotus-Renault 207; Ferrari 199; Mercedes 112; Sauber-Ferrari 80; Force India-Mercedes 59; Williams-Renault 53; Toro Rosso-Ferrari 12.

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail