GP Belgio F1, Ferrari: Fry parla di Spa e Monza

Il Gran Premio del Belgio di Formula 1 non ha avuto l'esito sperato per la Ferrari, che ha interrotto la scia positiva di cui si era reso protagonista Fernando Alonso, buttato fuori alla partenza di Spa-Francorchamps, per l'avvio irresponsabile di Romain Grosjean, autore di una manovra molto pericolosa nei secondi iniziali della gara.

Per fortuna il pilota spagnolo del "cavallino rampante" e gli altri protagonisti della carambola non si sono fatti male, con grande sollievo per tutti. Resta il fatto che la folle partenza del driver della Lotus ha inciso in modo significativo sulla situazione di classifica di Alonso e della Ferrari, vanificando gli sforzi messi in campo dal team, che ora guarda avanti.

Pat Fry, sollevato dalle buone condizioni dell'asturiano di Maranello, parla del lavoro da fare in vista dei prossimi appuntamenti del calendario iridato: "Dal punto di vista tecnico, il verdetto della gara di domenica evidenzia come ci sia una McLaren molto forte su piste diversissime fra loro come Budapest e Spa, quindi per noi si prospetta un forte impegno per essere alla loro altezza".

"Anche la Red Bull -prosegue il direttore tecnico della Ferrari- è stata competitiva ma credo che, se Fernando avesse potuto correre, avrebbe potuto avere la meglio. Ora dobbiamo buttarci subito alle spalle questa delusione e ripartire subito. Ci aspetta un appuntamento particolare come quello di Monza, sia perché è la gara di casa della Scuderia sia perché si disputa su un circuito ormai unico come caratteristiche nel calendario iridato. E' difficile dire adesso se saremo competitivi ai massimi livelli, ma è chiaro che non lasceremo nulla di intentato per riuscirci".

Via | Ferrari.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail