Salone di Ginevra. Porsche 997 GT3 Cup




Abbiamo parlato spesso della GT3 ma in occasione del salone di Ginevra ecco esposta la 997 GT3 Cup scovata dai nostri segugi, la vera Porsche da corsa, erede di una 996 che ha conquistato le piste di tutto il mondo.
In questo caso tutto è stato pensato per la pista, e nulla è stato lasciato al caso. Rispetto al modello precedente gode dell’impianto frenante PCCB con ripartitore della frenata selezionabile dal posto di guida mentre è stato eliminato l’ABS per poter correre nei campionati GT in cui generalmente questo sistema non è ammesso.
L’ala posteriore è più larga di circa 6 cm e più alta di 3.5 cm aumentando considerevolmente la deportanza al posteriore, mentre all’anteriore i nuovi spoiler incrementano la deportanza del 40% rispetto al modello 2004. Sul cofano posteriore è stata ricavata una presa d’aria che convoglia i flussi direttamente al sistema di aspirazione a risonanza bi-stadio con ripartitore, per alimentare il ben noto flat-six di 3598cc, che eroga 400CV a 7300g/min e 400Nm a 6500g/min. A questo viene accoppiato un cambio sequenziale ad innesti frontali con sistema di taglio dell’iniezione inedito per questo modello ma già sperimentato sulle precedenti RSR. I rapporti del cambio sono studiati per poter lavorare sui regimi ottimali del motore, sono quindi molto corti, mentre le masse in rotazione della trasmissione sono ridotte grazie all’uso di un volano a massa singola, ed una frizione in metallo sinterizzato a tre dischi da 5" ½. Infine il raffreddamento è affidato ad uno scambiatore olio-acqua oltre che ad una riprogettazione della carrozzeria e dei paraurti per poter migliorare i flussi d’aria.

Maggiori dettagli sono disponibili sulle pagine della Porsche,








  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: