Alonso: nessun anno sabbatico!

Alonso esclude un anno sabbatico per il 2008

Sempre al centro dell'attenzione, Fernando Alonso tra smentite e conferme non sembra ancora sicuro del suo futuro in F1 nel team di Woking.
Ma sia che resti in Mc Laren o che cambi casacca, lo spagnolo ha dichiarato che non ha nessuna intenzione di saltare la stagione 2008 qualora decidesse di dire addio al suo attuale team.
E' lui stesso a dichiararlo in un intervista a Radio Cadena Ser dopo il GP del Fuji: "Un anno sabbatico non e' nei miei piani. Voglio correre, questo e' certo al 100 per cento
L'anno prossimo ci sara' un importante cambio di regole con la messa al bando di tutti gli aiuti alla guida e quindi e' fondamentale correre. E' importante adattarsi alle vetture, saranno in pratica completamente nuove".

Alonso ha poi confermato anche quanto già detto da Jean Todt in merito ad un suo futuro in Ferrari: ipotesi impossibile, almeno per il il 2008: "Non ho notizie da loro. Hanno un contratto per il prossimo anno con Massa e Raikkonen quindi non e' una possibilita' per me in vista dell'anno prossimo".
E stuzzicato alla domanda riguardo alle dichiarazioni di Lewis Hamilton durante il weekend del Fuji - che preferirebbe avere un compagno diverso nella prossima stagione alla McLaren - lo spagnolo ha glissato, non senza una certa ironia: "Se non saremo insieme l'anno prossimo e avro' una vettura competitiva sara' OK, in caso contrario dovro' restare e lotteremo di nuovo magnificamente".

Sempe in ottica 2008, scartata l'ipotesi Ferrari per lo spagnolo resta quindi la Renault, che l'anno prossimo potrebbe tornare al vertice. Flavio Briatore ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport che sarebbe "stupido" smentire le offerte del team francese ad Alonso e al tempo stesso ha detto a chiare lettere che gli sarebbe garantito lo status di numero 1: "Di questi tempi e' importante avere un numero uno e un numero due ben definiti, in caso contrario si rischia di destabilizzare il team. Se ingaggi un campione del mondo devi dargli lo status di numero uno".
La frecciata a Ron Dennis ci pare fin troppo ovvia...

Via | F1GrandPrix

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: