Webber e Vettel decisamente arrabbiati con Hamilton

Webber arrabbiatissimo dopo il ritiro di domenica scorsa al Fuji

Si accende la questione in merito al comportamento di Lewis Hamilton in regime di Safety Car di settimana scorsa al Fuji.
Durante la classica conferenza stampa del giovedì in programmata oggi, i due piloti coinvolti nell'incidente di domenica scorsa in Giappone - Mark Webber e Sebastian Vettel - non si sono certo contenuti nell'esprimere la loro visione dei fatti, descrivendo un Hamilton estremamente scorretto e dal comportamento stupido.
Il primo a prendere la parola è stato proprio l'australiano della Red Bull, Mark Webber - che nel dopo-gara aveva attaccato pesantemente il giovanissimo Vettel ritenendolo in un primo momento colpevole della sua uscita di pista quando occupava la seconda posizione alle spalle del pilota McLaren - e che visto il filmato su dell'incidente ha indirizzato la sua rabbia su Hamilton: "Il suo comportamento è stato assolutamente determinante a far sì che Sebastian mi tamponasse. Eravamo confusi da quello che stava facendo. Aveva un atteggiamento del tutto insolito per uno che sta dietro alla Safety Car. Penso che abbia fatto un lavoro di merda, anzi, ha fatto un lavoro di merda e basta. E dire che nel briefing dei piloti si vantava di essersi sempre comportato bene in pista; poi in gara ha fatto l'esatto opposto. La prossima volta sapremo come regolarci...".

Gli fa eco il giovan Vetterl, che racconta di come: "Ho visto Lewis buttarsi all'improvviso sulla destra e rallentare di colpo. Mi sono sorpreso per quello che stava facendo ed ho pensato che stesse mollando per un problema al motore. E' quello che mi è sembrato di vedere in quel momento perchè andava davvero piano. Non ho fatto in tempo a guardare negli specchietti che mi sono ritrovato nel retro della macchina di Mark".

Via | RacingWorld

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: