GP Italia F1: Alonso pronto a sostenere la sfida di Monza

Fernando Alonso si prepara ad affrontare il Gran Premio d'Italia di Formula 1, in programma domenica sulla pista di Monza. Il pilota spagnolo della Ferrari dice di essersi ripreso al 100% dallo spaventoso incidente di Spa-Francorchamps, causato dalla condotta dissennata di Romain Grosjean, che ha causato una pericolosa carambola al via della sfida belga.

Ora l'asturiano è pronto a sostenere l'impegno brianzolo, ma i suoi commenti sono improntati alla prudenza: "La gara di casa della Ferrari non sarà facile, non siamo stati così veloci nelle ultime corse, visti gli otto decimi di ritardo dalla pole position in Ungheria e a Spa. Il Gran Premio del Belgio è stato solo pochi giorni fa, quindi non abbiamo recuperato il distacco per magia!"

"Abbiamo bisogno -prosegue Alonso- di massimizzare le nostre performance, ottenendo tutto il possibile dalla vettura, sperando che ci dia la possibilità di salire sul podio. Monza è speciale per ogni pilota del cavallino rampante, perché la voglia è quella di ricambiare tutto il sostegno ricevuto dai tifosi dal giovedì fino alla domenica. La cosa migliore sarebbe ottenere una vittoria ma, in ottica campionato, non cambia molto. Vincere a Monza ha un valore particolare, anche se non si lotta per il titolo, grazie ai festeggiamenti sul podio, con tutto il pubblico nel rettilineo principale sotto di te. Cercheremo di fare una buona gara e vedere quanti punti si potranno conquistare".

Per quanto riguarda l'esito della sfida iridata il pilota di punta della scuderia di Maranello crede che a questo punto tutto, o quasi, potrebbe cambiare: "Non so se riuscirò a vincere il titolo senza vincere altre gare. Al momento la McLaren è molto forte e, se dovessero imporsi in altre tre o quattro corse consecutive, il loro divario in classifica potrebbe scomparire. Dobbiamo concentrarci continuamente su chi è secondo in campionato: oggi è Vettel, quindi questo fine settimana cercheremo di finire davanti a Vettel, così come abbiamo cercato di fare con Webber nelle gare precedenti. Abbiamo soltanto bisogno di fare progressi nel corso di questi tre mesi che restano, fiducioso che prima o poi faremo dei buoni passi in avanti".

Via | Ferrari.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail