WTCC: a Monza le Seat riaprono il campionato


Nella penultima prova del WTCC che si è disputata questo weekend a Monza ha avuto come protagonista le Seat Leon diesel, alle quali va il merito di aver riaperto il campionato. Yvan Muller infatti ha adesso agganciato in testa alla classifica il campione in carica Andy Priaulx, che a Monza non ha raccolto punti, e tutto si deciderà come lo scorso anno nella finale di Macao.

Le hatchback iberiche hanno dapprima monopolizzato le prime tre posizioni in griglia, con Yvan Muller che ha conquistato la prima pole della stagione, ma anche la prima di sempre per la Leon diesel, seguito da Jordi Gené e Gabriele Tarquini, mentre il primo pretendente al titolo Andy Prialux annaspava ottenendo solamente la 13esima piazza.

In Gara 1 Muller ha ridotto il suo distacco da Priaulx conducendo in testa per tutti i 9 giri ben protetto dai compagni di squadra, mentre una collisione con Roberto Colciago ha messo fuori gioco il campione britannico quando alla prima variante si è creato un imbuto che ha coinvolto molte vetture in gara. Priaulx è riuscito a ripartire, ma subito dopo si è accorto che le sospensioni posteriori della sua BMW erano danneggiate a tal punto da costringerlo al ritiro. Insieme a Muller e Gené sul podio è salito James Thompson, partito ottavo, che ha superato Nicola Larini, in quel momento quarto, per poi superarlo alla Parabolica al secondo giro. I due hanno poi scavalcato Tarquini e si sono dati battaglia nell’ultimo giro, con l’inglese dell’Alfa Romeo che ha recuperato pure a un contatto del pilota Chevrolet che lo aveva costretto a tagliare la chicane della Roggia.

In Gara 2 sono scattate davanti le Chevrolet di Robert Huff e Nicola Larini, con Augusto Farfus Jr., partito dalla prima fila, che è uscito prematuramente di scena per una perdita di aderenza in seguito ad un contatto con Tarquini alla prima variante. Al terzo giro Larini ha passato il compagno di squadra, ma ha dovuto cedere la testa della gara nel quarto giro a Genè prima di ritirarsi. Huff, in quel momento secondo, si è difeso dagli attacchi di James Thompson, ma alla fine si è dovuto arrendere al pilota della Alfa Romeo che lo ha superato il giro successivo. Sul podio sono andati nell’ordine Gené, Huff e Thompson.

Yvan Muller, invece, si è tenuto saggiamente fuori dalla bagarre di testa, grazie anche al ritiro di Prialx già al primo giro per danni, e concludendo al quinto posto ha agganciato il britannico in testa alla classifica piloti a quota 81 punti. Con i verdetti di Monza si è rimesso in discussione anche anche il titolo costruttori, con BMW in vantaggio di soli 10 punti su Seat.

Risultati:
Fia WTCC

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: