Horner crede che Singapore rappresenti un punto di svolta per la Red Bull

Christian Horner crede che la Red Bull abbia chiuso il gap in termini di prestazioni con la McLaren nel Gran Premio di Singapore di Formula 1. Il team principal della squadra di Milton Keynes è convinto che entrambi i suoi piloti siano in corsa per il titolo.

Con la vittoria di ieri Sebastian Vettel si è portato a 29 punti da Fernando Alonso in classifica conduttori, ma la McLaren sembra ancora la macchina più veloce, come conferma la pole position e il ritmo di gara tenuto da Lewis Hamilton, prima del ritiro per un guasto al cambio.

Nonostante questo, Horner pensa che la sfida di Marina Bay abbia rappresentato un punto di svolta nello sviluppo della RB8, che potrà dire la sua nelle corse ancora da disputare: “Abbiamo compiuto dei progressi tangibili e ci sono delle novità in cantiere che dovrebbero aiutarci a fare bene nei prossimi appuntamenti del calendario iridato”.

Il manager della Red Bull crede nel potenziale di Vettel: “Lui è molto in forma ed ha ora il vantaggio dell’esperienza. La lotta per il campionato è aperta, anche se bisogna fare i conti con un Alonso che continua a finire ripetutamente sul podio”. Per Horner anche Webber è ancora in lizza per il titolo, a dispetto dei 62 punti di ritardo sul leader: “Ci sono ancora sei gare da disputare e 150 punti da assegnare, quindi ogni prospettiva è aperta”.

Via | En.espnf1.com/
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail