Pat Symonds: "In Renault occorre un pilota leader"

sim1

Il responsabile dell’ingegneria Renault, anche alla luce di quanto successo in McLaren nel corso della stagione, ritiene che una scuderia debba avere un numero uno, ossia un pilota sul quale concentrare maggiormente le attenzioni: "Quando avevamo Fernando Alonso con noi e vinceva dei titoli, se disponevamo di un solo esemplare di un nuovo alettone, non lo portavamo per il Gran Premio successivo. Non volevamo favorire un pilota rispetto ad un altro, tenevamo molto a questa politica in passato".

"Ma oggi devo ammettere che ho cambiato idea. La F1 è uno sport di squadra e bisogna fare del proprio meglio per il team. Oggi come oggi, credo sia preferibile focalizzarsi tutti su una sola vettura". Anche Flavio Briatore condivide il ragionamento: "I ruoli devono essere chiari tra il pilota numero 1 ed il numero 2. Se non lo si fa, si rischia di destabilizzare la squadra".

Via | eurosport.com

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: