La Grecia finanzia con 30 milioni un nuovo autodromo?

Il governo greco avrebbe liberato quasi 30 milioni di euro di finanziamenti per la costruzione di un circuito in grado di ospitare un Gran Premio di Formula 1. La somma era stata bloccata nei mesi scorsi a causa delle preoccupazioni per l'economia del paese, che resta in situazioni drammatiche.

Nonostante ciò, i fondi sarebbero stati svincolati per sostenere l’impianto. Il costo dell’autodromo dovrebbe sfiorare i cento milioni di euro e non si capisce al momento quale sarà la società privata in grado di coprire la differenza, per evitare che le risorse pubbliche vadano in fumo ancor prima di partire con l’attività.

La notizia suona veramente strana, ma sembra che non sia il frutto della fantasia giornalistica. Nonostante la crisi finanziaria che sta riducendo sul lastrico il paese, la Grecia è interessata alla sfida del Circus, perché convinta che la gara possa aiutare a cambiare le sorti dell'economia locale.

Il progetto, già discusso nel giugno 2011, è stato firmato da un anonimo architetto di Atene, cui si deve la planimetria di una pista inserita nell’area industriale di Drapetsona, in una delle zone portuali del Pireo.

L’impianto, con 25 curve e un lungo rettilineo, sfrutterebbe alcune strade esistenti, miscelate ai nuovi nastri d’asfalto. Sulle pagine di Auto Week, il ministro dello sport Konstantinos Cavaras, era stato chiaro: “Dobbiamo sostenere tutti i progetti che la Grecia può sviluppare in chiave positiva sul mercato”. La Germania e gli altri Paesi della comunità europea saranno d’accordo?

Via | Thef1times.com Planet-f1.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: