Salita della Sila a Domenico Scola su Osella

Domenico Scola junior guadagna il successo nella Salita della Sila. Il nipote di Don Mimì ha fatto terra bruciata, abbassando il record del percorso che aveva stabilito il giorno prima in prova. Con l'Osella PA 21 della Cosenza Corse, il giovane protagonista dell'impresa è riuscito a coprire il percorso in 4'57"74.

Una gara perfetta per l'asso cosentino, che a fine gara non stava nella pelle: "Ci tenevo a fare bene soprattutto per i miei familiari, per mio nonno in particolare. Cosa mi ha detto all'arrivo? Si è commosso. Sono felicissimo". Eccellente anche la prova di Domenico Cubeda, su Radical Sr4 E2/B-1600 della Cubeda Corse, che ha chiuso con un distacco di 14"67 dal leader.

Gradino più basso del podio per Luigi Bruccoleri, seguito da Antonino Iaria, abile a strappare un buon quarto posto davanti a Francesco Ferragina. Dal sesto al decimo assoluto, quattro cosentini: il veterano Antonio Ritacca su Osella Pa 20 S, Franz Caruso su Radical Sr4, Silvio Reda su Osella Pa 20 S Bmw e Leonardo Nicoletti.

Classifica assoluta

01) Scola Domenico (Osella Pa 21/S E2/B-2000, Cosenza corse) in 4’57”74
02) Cubeda Domenico (Radical Sr4 E2/B-1600, Cubeda corse) a 14”67
03) Bruccoleri Luigi (Radical Prosport, Concordia), a 18"78
04) Iaria Antonino (Osella Pa 20 S), a 22”11
05) Ferragina Francesco (Elia Avrio E2/B-1300, Cosenza corse), a 26”51
06) Antonio Ritacca (Osella Pa 20 S, Cosenza corse), a 28”96
07) Caruso Francesco (Radical Sr4 E2/B-1300) a 29”59
08) Reda Silvio (Osella Pa 20 S Bmw), a 30”67
09) Leogrande Francesco (Elia Avrio Evo, E2/B-1300, Fasano corse), a 31”08
10) Nicoletti Leonardo (Radical Prosport E2/B-1600, Sila Racing), a 31”29

Via | Cosenza Corse

  • shares
  • Mail