GP Corea F1: il venerdì visto dalla prospettiva Ferrari

Nella prima sessione di prove libere del Gran Premio di Corea di Formula 1 le monoposto hanno svolto in pratica un lavoro di pulizia della pista. Questo ha reso difficile, per i piloti e gli ingegneri, valutare i progressi in termini di prestazioni, per la complessità dell'attribuzione dei meriti dei miglioramenti alle modifiche apportate alle vetture o ai più alti livelli di aderenza emersi in corso d'opera: un esercizio estremamente complesso.

Al termine della seconda sessione Sebastian Vettel ha guadagnato il miglior tempo davanti al compagno di squadra Mark Webber. Fernando Alonso è arrivato terzo al volante della sua Ferrari, mentre Felipe Massa ha siglato il sesto tempo sull'altra "rossa". Ecco le parole del brasiliano: "Direi che questo fine settimana è iniziato in modo positivo, ma l’importante è continuare su questa strada anche domani e domenica, quando davvero conta. La nostra vettura sembra essere piuttosto buona su questo tracciato, il che ci fa ben sperare, anche se la verità la scopriremo solamente domani, in qualifica".

Questo il resoconto di Alonso: "E’ difficile dire dove siamo rispetto agli altri, perché oggi abbiamo badato principalmente a noi stessi, lavorando stamattina sul confronto fra diverse idee sulla configurazione della vettura e, nel pomeriggio, sulle gomme. Dovremo aspettare domani per avere un quadro più preciso della situazione. La pista è migliorata moltissimo da una sessione all’altra: è un fenomeno particolarmente accentuato qui perché non ci sono praticamente competizioni su questo tracciato e, stamattina, l’asfalto era particolarmente sporco. Speriamo che domani la situazione sia migliore perché è sempre più divertente guidare quando l’asfalto offre un minimo di aderenza".

Via | Ferrari.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: