GP Corea F1: le qualifiche viste dalla prospettiva Ferrari

Le prove di qualificazione del Gran Premio di Corea di Formula 1 hanno consegnato alla Ferrari la seconda e terza fila in griglia. Sulla pista di Yeongam le "rosse" di Fernando Alonso e Felipe Massa si sono piazzate al quarto e sesto posto, mentre la prima fila è interamente occupata dalle Red Bull, con Mark Webber davanti al compagno di squadra Sebastian Vettel.

Anche se la conferma al vertice delle monoposto di Milton Keynes genera legittime preoccupazioni per la sfida di domani e il prosieguo della stagione, è incoraggiante la competitività messa in mostra dalle due F2012 sui long run, che fa ben sperare la Ferrari sulla possibilità di lottare per un risultato migliore in gara.

Il "cavallino rampante" può esprimere un buon livello di competitività, ma sarà la prova di domani a fare la storia. Alonso sembra moderatamente soddisfatto: "Direi che abbiamo fatto un passo avanti rispetto alla corsa precedente, sia in termini di posizioni in griglia che di distacco dai primi. Si vede che la nostra vettura si adatta meglio a questo tracciato, visto che sostanzialmente è la stessa che ha corso in Giappone una settimana fa. Dobbiamo migliorarla e mi aspetto di vedere qualche aggiornamento già alla prossima gara in India. Credo che domani saremo in grado di fare una buona gara, perché abbiamo dimostrato di avere un buon ritmo sulla distanza. L’obiettivo di domani? E’ molto semplice: arrivare davanti a Vettel. Cos’ha in più la Red Bull? Una macchina più veloce, ma noi abbiamo una squadra migliore".

Ecco le valutazioni di Massa: "E’ stata una qualifica abbastanza buona anche se non perfetta. Ho commesso qualche piccolo errore che, forse, mi è costato una o due posizioni ma, tutto sommato, il sesto posto non è certo un disastro. Sulla distanza abbiamo visto in passato che siamo più competitivi rispetto al giro secco e speriamo che ciò si ripeta anche domani permettendoci così di lottare con chi parte davanti a noi. In qualifica ci sono almeno due vetture più veloci della nostra ma poi in gara la situazione è diversa. Dobbiamo mettere a punto una buona strategia, cercando di sfruttare al meglio le gomme che qui non si usurano in maniera molto rilevante".

Via | Ferrari.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: