54° Rallye Sanremo: vince Basso, Andreucci guadagna il tricolore

Giandomenico Basso, su Ford Fiesta RRC, ha vinto il 54° Rallye Sanremo, siglando il miglior tempo in cinque delle dieci prove speciali in programma, ma il dominio del pilota veneto è stato netto e schiacciante dalla prima all'ultima prova.

Ecco le sue parole al traguardo: "Sono molto contento di questa vittoria che dedico alla squadra. Sembra banale, ma i ragazzi dell'A-Style nel corso dell'ultima settimana hanno lavorato giorno e notte per ripristinare la Fiesta RRC reduce dall'incidente lo scorso fine settimana in Polonia. Non è stata una vittoria facile. Dopo le prime tre prove ero perplesso. Il miglior tempo nella prima speciale del sabato mi ha poi convinto che il successo era alla nostra portata. Ma che sofferenza le ultime tre prove, dove non ho preso il minimo rischio, badando a non commettere il minimo errore".

Alla fine il vantaggio di Basso sulla Skoda Fabia di Jan Kopecký, giunto dietro di lui, ha superato i trentacinque secondi. Terzo posto in classifica per Alessandro Perico, autore di una corsa perfetta con la sua Peugeot 207 S2000, con cui si è preso la soddisfazione di vincere anche una prova speciale nella seconda giornata.

Quarto Stefano Albertini, su un altro modello del "leone rampante", in gara premio per gli ottimi risultati nella serie italiana IRCup Pirelli. Nonostane un testacoda nella prima prova del sabato mattina, il bravo driver ha onorato la sua presenza al Sanremo difendendosi dagli attacchi di Craig Breen, attardato da una foratura alla sua 207 S2000.

In quinta posizione è giunto Paolo Andreucci, su vettura dello stesso tipo, che ha effettuato una gara molto attenta per ottenere quella posizione in classifica che gli garantisce il settimo titolo tricolore in carriera. Il pilota di Castelnuovo Garfagnana ha potuto cambiare tattica dal momento in cui il suo unico avversario, Umberto Scandola ha toccato con la sua Skoda nel corso della prima prova del venerdì, con conseguente doppia foratura che lo ha costretto al ritiro dopo soli due tratti cronometrati.

Fuori anche il finlandese Juho Hänninen, finito a testa in giù con la sua auto durante la Ronde notturna, mentre occupava la quarta posizione. Un peccato perché il finlandese poteva avvicinare Mikkelsen, l'attuale leader della classifica dell'Intercontinental Rally Challenge ad una gara dalla fine.

Classifica assoluta

01. Basso-Dotta (Ford Fiesta S2000) in 2:19'03.6
02. Kopecky-Dresler (Skoda Fabia Super2000) a 35.7
03. Perico-Carrara (Peugeot 207 S2000) a 2'13.7
04. Albertini-Scattolin (Peugeot 207 S2000) a 3'08.3
05. Andreucci-Andreussi (Peugeot 207 S2000) a 3'55.5
06. Breen-Nagle (Peugeot 207 S2000) a 5'00.2
07. Turan-Zsiros (Ford Fiesta S2000) a 6'50.8
08. Campedelli-Fappani (Citroen DS3) a 7'20.5
09. Campana-De Castelli (Peugeot 207 S2000) a 8'07.0
10. Vescovi-Guzzi (Renault Clio) a 8'18.9

Via | Acisanremo.it

  • shares
  • Mail