GP Corea F1, Ferrari: il punto di vista di Fry e Domenicali

Il Gran Premio di Corea di Formula 1 ha consegnato alla Ferrari il secondo posto nella classifica costruttori, ma ha fatto perdere a Fernando Alonso il primato in quella conduttori. Il pilota spagnolo del "cavallino rampante" è giunto terzo al traguardo di Yeongam, davanti al compagno di squadra Felipe Massa.

I due hanno chiuso alle spalle delle Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber, in una sfida dove le "rosse" si sono espresse bene, ma non allo stesso livello dei diretti avversari nella corsa iridata. E' chiaro, a questo punto, che la F2012 deve progredire sul piano prestazionale, perché il maggior feeling previsto con le quattro piste ancora da affrontare non può essere un fattore sufficiente per una squadra di prestigio come quella di Maranello, che punta al trionfo finale.

Il direttore tecnico Pat Fry dipinge così il quadro della situazione: "In questo fine settimana coreano abbiamo ottenuto il massimo delle nostre attuali possibilità. Ciò va visto da una parte in maniera positiva, perché significa che abbiamo fatto un buon lavoro, senza fare errori, in ogni settore: dalla strategia ai pit-stop, dall’ottimizzazione della vettura alla guida dei piloti. L’aspetto negativo è che aver fatto il massimo non è stato sufficiente per essere i migliori, almeno stavolta. Ciò significa che dobbiamo migliorare il livello della nostra prestazione, soprattutto in qualifica".

Il team principal Stefano Domenicali è più determinato che mai: "A Yeaongam abbiamo ottenuto un ottimo risultato di squadra e sbaglia grosso chi pensa che il fatto di aver perso la testa del campionato piloti possa farci scoraggiare. Sapevamo benissimo che sarebbe stato un weekend difficile, sotto ogni profilo. Abbiamo saputo lavorare molto bene, cercando di sfruttare al meglio il pacchetto a disposizione e di evitare il benché minimo errore. E’ chiaro che in questa fase la Red Bull può apparire agli occhi di tutti imbattibile ma ricordo bene che si diceva la stessa cosa della McLaren a Singapore: la ruota gira in fretta quest’anno. Una cosa è certa: stiamo lavorando giorno e notte per giocare al meglio le nostre carte. Non molleremo la presa, nemmeno per un secondo".

Via | Ferrari.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: