WTCC: Andy Priaulx ancora Campione del Mondo


Per la terza volta consecutiva il titolo WTCC va ad Andy Priaulx, autore nella prova conclusiva di Macao di un ottavo posto e di una vittoria in gara 2 che hanno annullato le speranze di Yvan Muller, che termina la stagione al secondo posto finale dopo aver sfiorato il titolo.

Nel finale a sorpresa della prima manche, infatti, il francese della Seat aveva condotto fino alle ultime battute, prima di lasciare al penultimo giro la vittoria al poleman Alain Menu a causa della rottura della pompa del carburante della sua Leon. Secondo posto per il nostro Gabriele Tarquini e terzo per Robert Huff, mentre Priaulx con l’ottavo posto dietro a Jordi Gené, James Thompson, Tiago Monteiro e Nicola Larini si guadagnava la pole position di gara 2.

Con Priaulx a 82 punti, Muller a 81 e Thompson a quota 73 il britannico della BMW UK ha avuto gioco facile quando è stato annunciato che la Seat di Muller non era riparabile, al pari della BMW di Augusto Farfus, della Alfa di Couto e della Leon Pierre-Yves Corthals, che non ha potuto così battersi per il Trofeo Indipendenti che è andato al nostro Stefano D’Aste, con Stefano Rangoni staccato di due soli punti nella graduatoria finale.

Priaulx ha condotto in testa dall’inizio alla fine, ma lo spettacolo è stato assicurato da Nicola Larini e James Thompson, che si sono scambiati più volte la posizione fino a che l’italiano non è riuscito a portarsi sotto Priaulx, senza però sferrare l’attacco vincente. Più indietro si registravano le defezioni di Rob Huff e Alessandro Zanardi, coinvolti in una collisione con Larini che ha poi chiuso 14esimo.

Con i risultati di Macao anche la BMW ottiene il titolo costruttori per la terza stagione consecutiva, staccando di sei lunghezze Seat, che aveva ritrovato competitività utilizzando i nuovi motori turbodiesel nella seconda parte della stagione.

Risultati:
Gara 1
Gara 2

Via | FIA WTCC

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina: