GP India F1: le prove del venerdì viste dalla Ferrari

La seconda sessione di prove libere del Gran Premio d'India di Formula 1 ha consegnato il terzo posto a Fernando Alonso. Il pilota spagnolo del "cavallino rampante" è giunto con la sua Ferrari alle spalle delle Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber. Solo quindicesima l'altra "rossa", condotta in pista da Felipe Massa.

Il lavoro dei due interpreti del team emiliano si è concentrato sulla configurazione aerodinamica e sull'assetto delle F2012, con qualche prova di pit-stop e la verifica del rendimento dei pneumatici Hard e Soft sulle brevi e lunghe distanze.

Alonso crede che i bolidi di Maranello possano solo migliorare: "La pista teatro del confronto è interessante. Domani, quando prenderà maggiore aderenza, sarà ancora più divertente. Le condizioni del fondo, che cambiano velocemente giro dopo giro, rendono ancora più complicato capire la situazione dei rapporti di forza in campo. Dobbiamo analizzare bene i dati raccolti e fare le scelte giuste per il resto del weekend. Nulla di particolare da segnalare a proposito del rendimento degli pneumatici: per quanto abbiamo visto oggi, possiamo sperare in un problema in meno da tenere in considerazione".

Ecco il resoconto di Massa: "E' stata una giornata piuttosto difficile, soprattutto nel pomeriggio. La prima sessione è andata bene e abbiamo potuto fare tutto quanto era nel programma ma nella seconda, quando siamo passati dalla gomma Hard alla Soft, il bilanciamento della vettura non era più quello ottimale ed era diventata difficilissima da guidare, tanto da farmi finire in testacoda. Purtroppo, si è danneggiato uno pneumatico e così non ho potuto fare il lavoro sulla lunga distanza che era nella lista delle priorità. Nell’ultima mezz’ora mi sono così dedicato a fare prove di pit-stop, l’unica cosa possibile con gli pneumatici in quelle condizioni".

Via | Ferrari.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail