Ferrari, Montezemolo crede nella prospettiva iridata

luca di montezemolo

Dopo il Gran Premio di Abu Dhabi di Formula 1 gli uomini del Circus guardano avanti, per affrontare al meglio i prossimi due appuntamenti del calendario iridato, che chiuderanno la stagione agonistica 2012. La sfida di Yas Marina ha permesso a Fernando Alonso di recuperare terreno su Sebastian Vettel, che lo precede di dieci punti in classifica conduttori.

Ora la Ferrari si appresta a sostenere il rush finale, con pochi giorni all'orizzonte per preparare in ogni dettaglio le ultime sfide, dove la casa di Maranello cercherà di sostenere al meglio gli sforzi del suo pilota di punta, autore di una gara encomiabile sul circuito del Golfo.

Di questa torna a parlare il presidente Luca di Montezemolo: "Voglio capire perché le novità tecniche che abbiamo portato in pista abbiano migliorato la prestazione della F2012 in maniera soltanto parziale e comunque insufficiente a permettere ad Alonso di lottare per le primissime posizioni in qualifica malgrado le aspettative dei nostri stessi ingegneri fossero diverse".

Montezemolo ha parole di elogio per il pilota spagnolo: "Fernando ha prodotto sul circuito di Yas Marina la sua ennesima grande gara della stagione, in cui ha dato nuovamente il 120% ed è comunque riuscito a lottare fino all’ultimo per la vittoria. Partire sesti e finire secondi, usufruendo peraltro soltanto di un ritiro altrui, fa capire che razza di corsa abbia fatto ancora una volta. E' tuttavia evidente che dobbiamo fare di più: questo è ciò che ho chiesto a Domenicali e ai suoi uomini: abbiamo davanti dieci giorni cruciali, in cui dobbiamo fare di tutto per presentarci in Texas con una vettura in grado di puntare alla vittoria. Le parole stanno a zero: questo deve essere il nostro obiettivo".

Il numero uno del cavallino rampante è ottimista: "Resto comunque fiducioso perché tutto è possibile. Dipende da noi: ancora una volta in questi ultimi quindici anni arriviamo a giocarci il titolo fino alla fine e abbiamo visto come situazioni di classifica ben più difficili siano poi state ribaltate. Non dobbiamo lasciare nulla di intentato: sono certo che la voglia di vincere anima tutti gli uomini e le donne della Ferrari e che tutti lavoreranno con assoluta determinazione. Vogliamo vincere il Mondiale, io sono il primo a crederci".

Via | Ferrari.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: