McLaren, Whitmarsh ammette che scegliere Perez è un rischio

Martin Whitmarsh ammette che c’è un "elemento di rischio" nella scelta di Sergio Perez in sostituzione di Lewis Hamilton alla McLaren per il 2013. Quest’ultimo ha deciso di iniziare una nuova avventura alla Mercedes, lasciando libero il suo sedile nel team di Woking, assegnato poi al pilota messicano.

Perez, che ha fatto il suo debutto nel Circus all’inizio della scorsa stagione con la Sauber, è salito tre volte sul podio quest’anno, ma non è più riuscito a segnare un punto da quando è stato reclutato dalla McLaren. Whitmarsh dice che il suo arrivo al fianco di Jenson Button è ancora un’incognita per la squadra inglese: “Lui è un ragazzo di 22 anni, la stessa età di quando Lewis aveva iniziato. Credo che abbia molto talento, ma se devo essere onesto non so dove possa arrivare. Certo, lo abbiamo preso perché crediamo che sia in grado di puntare in alto, resta tuttavia l’incognita del lavoro sotto pressione che una squadra di fascia alta come la nostra impone. Se saprà superare questi stress, evaporerà l’elemento di rischio”.

Il team principal della McLaren è fiducioso: “Non l’avrei preso se non avessi creduto nella sua capacità di far fronte a simili problemi, ma solo il tempo ce lo dirà”. In attesa si scoprirlo, non ci resta che vedere cosa Perez sarà in grado di fare nel Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1, in programma la prossima settimana sul circuito di Austin.

Via | Autosport.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: