GP USA F1, qualifiche difficili per Ferrari ma Alonso non si arrende

Le prove di qualificazione del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 non hanno regalato un risultato positivo alla Ferrari, costretta ad accontentarsi del settimo e nono tempo guadagnati da Felipe Massa e Fernando Alonso, nella stessa giornata in cui Sebastian Vettel ha raccolto una nuova pole, che agevola la sua corsa iridata a due tappe dalla fine della stagione.

Nello spettacolare tracciato alle porte di Austin le "rosse" non si sono espresse al livello sperato, per la difficoltà di portare in temperatura le gomme, ed oggi saranno pure costrette a scattare dal lato sporco della pista, completando in peggio un quadro già negativo. Per la squadra del "cavallino rampante" si preannuncia una gara durissima: l'obiettivo principale sarà cercare di tenere aperto il mondiale fino al Brasile.

La montagna da scalare è molto alta, ma Alonso non si arrende e continua a tenere il mirino puntato sul titolo, anche se questo appare più lontano. Ecco come il pilota spagnolo commenta le qualifiche di ieri: "Non siamo mai riusciti a mettere insieme il miglior giro che, con queste gomme e queste condizioni d’asfalto, è sempre l’ultimo della serie. Sapevamo che sarebbe stato un fine settimana complicato ma è chiaro che oggi siamo stati troppo lenti e partiamo troppo indietro. Ciò detto, i conti si fanno sempre alla fine della gara: anche ad Abu Dhabi eravamo più lenti dei nostri principali avversari e poi abbiamo guadagnato tre punti in classifica".

"Il nostro obiettivo -prosegue Alonso- rimane identico ed è ancora possibile: la domenica possono succedere tante cose. L’affidabilità, la strategia – sarà importante capire bene quando fare il pit-stop perché qui la gomma fredda può essere più lenta di diversi secondi – e il lavoro della squadra saranno come sempre importanti. Le novità? Abbiamo cercato di trovare la miglior combinazione possibile fra tutte le soluzioni che avevamo a disposizione, non è sempre ovvio che ciò che è nuovo sia necessariamente la scelta più giusta, soprattutto quando si va su un circuito inedito. Noi spingeremo al limite, come facciamo dall’inizio dell’anno, ogni weekend di gara".

Via | Ferrari.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: