GP Brasile F1, Pirelli verso la sfida di Interlagos

Per la prima volta nella sua storia, Pirelli affronterà l’ultimo round della stagione di Formula 1 in qualità di fornitore unico di pneumatici con il campionato ancora da decidere. Come lo scorso anno, l’ultima gara del 2012 si disputerà sul leggendario circuito di Interlagos a San Paolo. Per l’occasione il costruttore italiano ha scelto gli pneumatici P Zero Silver hard e P Zero White medium.

Interlagos è uno dei circuiti più corti ma anche uno dei più impegnativi dal punto di vista tecnico, con un giro di 4.309 metri caratterizzato da curve veloci, tornanti e dislivelli notevoli. Le differenti variazioni altimetriche rendono fondamentale avere un grip e un carico aerodinamico ottimale.

La curva 14 – la più lenta del tracciato – rappresenta al meglio alcune delle sfide tecniche che l'impianto pone agli pneumatici: il pilota frena bruscamente in salita, prima di entrarvi, dovendo fare ben attenzione a controllare lo slittamento delle gomme in uscita.

Ad aumentare le difficoltà di questo circuito già molto complesso vi è il meteo, ad Interlagos notoriamente variabile, il che significa che il Cinturato Green intermediate e il Cinturato Blue wet potrebbero scendere in pista.

Per le sessioni di prove libere del venerdì, le squadre avranno a disposizione due set extra di pneumatici prototipo del prossimo anno: le mescole e la costruzione degli slick 2013 saranno modificati; questa sarà, dunque, un’occasione preziosa per i piloti per familiarizzare con le coperture della nuova stagione. Probabilmente, però, con la lotta per il titolo così serrata, molti piloti preferiranno concentrarsi unicamente sul Brasile.

Via | Pirelli.com

  • shares
  • Mail