Pirelli traccia un bilancio dei suoi successi più recenti

Pirelli mette in archivio la stagione agonistica 2012 e traccia un bilancio delle sue attività più recenti. Dopo la vittoria di Sebastian Vettel in Formula 1, dove tutti montano le sue coperture, la casa italiana si è aggiudicata lo scorso week-end due risultati speciali nei rally con due piloti molto noti: Valentino Rossi e Robert Kubica.

Il primo ha vinto in Italia il Monza Rally Show per la terza volta: “The Doctor”, al volante di una Ford Fiesta WRC dalla speciale livrea, è salito sul primo gradino di un podio tutto Pirelli davanti all’ex vincitore di Le Mans Dindo Capello (su una Citroen DS3 WRC) e a Piero Longhi (su una Citroen C4 WRC), uno dei piloti favoriti nel Campionato Italiano.

All’evento brianzolo, Pirelli ha anche fatto piazza pulita per quanto riguarda il podio delle Super 2000, con Paolo Andreucci, plurimo Campione Italiano (su una Peugeot 207 S2000), davanti a Luca Rossetti, vincitore con Pirelli e Skoda del Campionato Rally Turco 2012, e a Stefano Albertini. Inoltre, il costruttore milanese ha vinto la categoria R3T con Andrea Crugnola e la categoria R3C con la promessa del rally Damiano De Tommaso di 16 anni.

Durante l'evento, i piloti hanno usato il famoso pneumatico RX7 a mescola media per le prove speciali più brevi e lo RX5C, evoluzione dello RX5B, a mescola più dura, sulle prove speciali “grand prix” da 33 chilometri. Rossi ha vinto 5 prove speciali mentre Capello ne ha vinte quattro. I due piloti hanno affrontato anche il testa a testa nel Master Show, vinto sempre da Rossi davanti a una folla entusiasta.

Nella vicina Francia, Robert Kubica ha effettuato una straordinaria prestazione al Rallye du Var, ultimo evento del Campionato Rally Francia. Per la seconda volta, il pilota polacco guidava una Citroen C4 WRC gommata Pirelli, con cui aveva presto guadagnato un certo vantaggio nell’evento più impegnativo della sua nuova carriera nella specialità. Sfortunatamente, nella penultima prova speciale, è stato coinvolto in un incidente, quando aveva un vantaggio di circa cinque minuti e la vittoria quasi in mano, battendo alcuni tra i nomi più famosi del campionato francese.

Durante le prove speciali asciutte, Kubica ha usato l’ultimo pneumatico Pirelli RX7A, evoluzione dello RX7, e lo RX5C per le prove speciali più lunghe, proprio come a Monza. Gli stessi pneumatici sono stati usati dal pilota Cedric Robert di Peugeot, vincitore del rally dopo l’uscita di strada di Kubica.

Il secondo giorno del Rallye du Var è stato caratterizzato da un tempo variabile, condizioni perfette per lo pneumatico Pirelli RX9 che sopporta brillantemente superfici umide e incostanti. Per i regolamenti del Campionato Francese, oltre al numero massimo di pneumatici da stampo consentiti (14 pneumatici), si possono utilizzare pneumatici con un intaglio minimo del 30%. Date le condizioni stradali bagnate e umide, con qualche tratto asciutto, la Pirelli ha optato per le gomme a mescola soft RX9, intagliate a mano con un 30% di rapporto pieno/vuoto del battistrada.

Via | Pirelli.com

  • shares
  • Mail