Motors Show Bologna, Superstars: Berton porta al successo la Bmw

La sfida dell'International Superstars Series, che ha deliziato il pubblico presente al Motor Show di Bologna, è stata vinta da Giovanni Berton. Il pilota veneto, su M3 del Team Bmw Dinamic, si è imposto nel confronto tutto in casa con il compagno di squadra Thomas Biagi, suggellando nel migliore dei modi un finale di stagione che lo aveva visto protagonista.

Biagi, da parte sua, è stato ancora una volta autore di un’eccellente prestazione sul circuito felsineo, pur non riuscendo a bissare il successo ottenuto nella scorsa edizione della kermesse emiliana. Una finalissima al cardiopalma, che ha visto il bolognese rifilare a Berton un distacco di 1”80 al termine dei primi tre giri. Quindi, il veneto rispondersi nella seconda manche con il miglior tempo assoluto (suo il giro più veloce di 37”34).

Più rapido di tutti in qualifica con il tempo di 38”284, Biagi aveva poi vinto il confronto dei quarti di finale che lo vedeva contrapposto allo stesso Berton, risultando il migliore anche nella semifinale in cui ha avuto come diretto avversario Alessandro Kouzkin, al volante della Mercedes C63 AMG della Caal Racing.

Il giovane russo (classe ‘92) si è imposto nella finale per il terzo posto, battendo Gianni Giudici (anche lui su una M3 E92) in entrambe le manche. Particolarmente in evidenza quest’ultimo, nel duplice ruolo di team-owner e pilota, che nei quarti di finale aveva avuto a sua volta la meglio sulla Chrysler 300-C di Alessandro Battaglin, dovendosi poi arrendere in semifinale a Berton.

Protagonista anche Alessandro Nannini: l’ex pilota di F1, per l’occasione al debutto nella categoria, si è immediatamente adattato alla guida dell’altra Bmw M3 E92 schierata dalla Scuderia Giudici, facendo siglare ottimi tempi nelle prove del mattino, regalando poi spettacolo e finendo per urtare le barriere di protezione.

Peccato per Diego Romanini, costretto a dare forfait già nelle prove libere per un problema al motore della Lexus ISF 500 del team MRT by Nocentini. Fuori dai giochi anche “The Climber”, fermato dalla rottura del cambio della sua Mercedes, anch’essa nei colori della Caal Racing. Eliminata sempre nei “quarti” l’altra BMW di Alessandro Battaglin, al quale è andata comunque la soddisfazione di essersi aggiudicato una manche nel confronto diretto con Giudici.

Via | Eurosuperstars.com

  • shares
  • Mail