Max Mosley: "chi bara va fuori"

Mosley non vuole pi�¹ alcun tipo di irregolarit� 
Mentre la Formula1 si ritrova finalmente in pista nel corso dei test di Valencia c'è chi torna a parlare di Spy story, e non uno qualunque visto che si tratta del presidente della Federazione internazionale Max Mosley.

E lo fa lanciando un monito che non lascia dubbi riguardo alla volontà di non rivivere esperienze come quella dell'anno scorso: "Quest'anno non si dovranno più verificare storie di spionaggio come quella che ha coinvolto la McLaren ai danni della Ferrari. In caso contrario, i responsabili saranno esclusi dal Mondiale".

Per chi non se lo ricordasse il team di Ron Dennis è stato punito con la perdita dei punti nel Mondiale costruttori e una multa di 100 milioni di dollari. E oltretutto con l'obbligo per la monoposto della stagione 2008 di un'ispezione da parte della Federazione internazionale per accertare che nel suo progetto non vi fossero idee di proprietà intellettuale della Ferrari:

"Il risultato di queste ispezioni non sono mai soddisfacenti al 100% - ha continuato Mosley -, ma siamo ragionevolmente ottimisti. Spero che i principali dettagli siano stati eliminati. Non ci sono stati ordini di fermare lo sviluppo della macchina in determinate aree. Riguardo a tre elementi in particolare che si rifacevano chiaramente alla Ferrari, loro hanno concordato di non introdurli sulla nuova McLaren". Insomma nel 2008, dunque, non ci saranno più simili scandali? Mosley risponde così:"Lo spero, ma non è una cosa che dipende da me".

via | Gazzetta

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: