F1, Webber non sente il peso degli anni addosso

Mark Webber sembra destinato ad essere il più vecchio pilota sulla griglia 2013, ma lui non è turbato dalla cosa e dice che più dell’età in Formula 1 contano le performance. Evidentemente l’australiano della Red Bull crede di poter dire ancora la sua sul piano prestazionale, senza temere il confronto con i drivers più giovani.

Sono consapevole –dice Webber- di non essere all'inizio della carriera, anzi ormai il più del lavoro l’ho fatto. Il mio obiettivo è quello di sfruttare al meglio il mio potenziale nella prossima stagione agonistica. Ho combattuto in molti campionati e vanto ottimi ricordi. Il picco è tutto relativo. Devi mettere tutto insieme e focalizzarti sugli obiettivi”.

Ogni tanto –conclude Mark- bisogna interrogarsi ed essere onesti con se stessi, per valutare se è giunto il momento giusto di fare altre scelte. Io non credo che per me quel momento sia arrivato. Quindi guardo con fiducia al 2013, quando cercherò di brillare in pista”.

Via | Planet-f1.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail