Berger crede che l'Austria meriti un GP di F1

Secondo Gerhard Berger l’Austria ha tutto il necessario per ospitare un Gran Premio di Formula 1 nel 2013. L’ex pilota della Ferrari non vede alcuna ragione per cui il suo paese non debba essere inserito nel calendario iridato dopo lo slittamento della sfida del New Jersey.

L’uscita di Berger segue quella di Bernie Ecclestone, che ha invece fatto svanire quasi del tutto le possibilità di una gara nell’ex A1-Ring, dopo che i titolari dell’impianto (alias lo stesso Berger e Dietrich Mateschitz, boss della Red Bull) avevano messo a disposizione la struttura per coprire il vuoto dell’anno prossimo.

Gerhard, però, non si arrende e pensa che il circuito sia ancora in corsa per guadagnarsi uno spazio nella stagione agonistica all’orizzonte: “Quando il gruppo Red Bull è in gioco, nulla è impossibile. L’autodromo ha tutto il necessario: pista, servizi, collegamenti e il denaro non dovrebbe rappresentare un problema”. Riferendosi all’assenza di complessi ricettivi attorno all’impianto, Berger risponde così: “Non è vero. Vi è un collegamento autostradale diretto a Graz, in 45 minuti si è in città. A Silverstone c'è un problema molto più grande su questo piano”.

Via | F1sa.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail