F1, Button crede che la continuità possa fare la differenza nel 2014

Jenson Button crede che la sua lunga collaborazione con la McLaren possa rappresentare un vantaggio in vista dell’entrata in vigore delle nuove norme, che porteranno all’ingresso nel 2014 dei propulsori V6 turbo da 1.6 litri nella categoria. Il pilota inglese, legato al team di Woking dal 2010, dovrebbe proseguire il rapporto per almeno altri due anni.

Secondo lui la continuità potrebbe giocare un ruolo fondamentale nell'ottica della rivoluzione motoristica: “Se tutto va secondo i piani sarò ancora insieme allo stesso gruppo di ingegneri con cui, a quel punto, avrei quattro anni di esperienza in comune. La comprensione reciproca e le sinergie operative dovrebbero aiutarci ad affrontare meglio il cambiamento”.

Il Campione del Mondo 2009 guarda dunque lontano: “Sono davvero entusiasta di quello che accadrà nel 2014”. In quell’anno, accanto a lui, ci dovrebbe essere Sergio Perez, reclutato a partire dalla prossima stagione. Secondo Button, però, la sua esperienza potrebbe agevolare di più il team: “Non si tratta solo del lavoro in pista fatto durante il confronto con gli avversari, ma di quello che succede prima, che può fare la differenza in casi di revisioni normative così profonde, facendo capire la direzione giusta da prendere. In termini di ingegneria ci sono tante cose da fare e tra piloti e ingegneri ci deve essere una buona comprensione”.

Via | Planet-f1.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail