F1, Raikkonen non è un fan del nuovo simulatore introdotto da Lotus

Kimi Raikkonen ammette di non essere un fan dei simulatori e che il nuovo esemplare piazzato nella fabbrica di Enstone non cambia il suo punto di vista sul tema: “Non sono mai stato attratto da questi strumenti, che restano sempre lontani dalla guida reale su un circuito”.

Probabilmente -aggiunge Raikkonen- possiamo fare diverse cose per imparare i circuiti e robe del genere, ma non credo che un simulatore possa davvero cambiare le cose”. Al pilota finlandese importa di più che il team lavori al meglio del suo potenziale, per coltivare la speranza di vincere nel 2013.

Queste le parole del portacolori più celebre di casa Lotus: “Il successo richiede un gioco di squadra di alto livello, in cui ognuno cerca di lavorare al meglio nella stessa direzione. Da questo punto di vista credo che si stia operando bene. C’è una buona atmosfera in squadra”.

Ricordiamo che Raikkonen è tornato in Formula 1 nel 2012, dopo un’assenza durata due anni. Uno dei punti di forza della sua stagione è stata la regolarità con cui ha raggiunto la bandiera a scacchi, guadagnando punti in tutte le gare tranne una. Al suo attivo anche la vittoria nella sfida di Abu Dhabi.

Via | Bettor.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail