Sebring, gloria ai vincitori



A Sebring succede quello che molti si auguravano, e altrettanti temevano, l’Audi R10 diesel ha vinto al debutto come da pronostico, è un risultato storico, per la prima volta un prototipo diesel si afferma in una gara Endurance di prestigio internazionale. Potrebbe trattarsi di una rivoluzione epocale, l’interesse di altri grandi costruttori come la Peugeot che arrivera nel 2007 va in questa direzione, la lotta al vertice nell’Endurance nei prossimi anni potrebbe essere ( a patto che i regolamenti continuino a dare vantaggio a questi motori ) un fatto privato tra propulsori diesel. A Sebring l’Audi nonostante fosse al debutto con questa vettura rivoluzionaria ha dominato, anche con problemi di raffreddamento, sostituzione dell’intercooler della vettura vincitrice, e problemi analoghi di raffreddamento per la vettura gemella, che è stata ritirata. L’equipaggio vincente è Capello-McNish-Kristensen, cosa dire più di Kristensen, un pilota che continua a consolidare la sua leggenda, dopo le sette vittorie a le Mans, porta alla vittoria per la prima volta un prototipo diesel, ed è il primo a vincere quattro volte a Sebring.

Grande Dindo, Capello si conferma tra i migliori piloti a ruote coperte del mondo, e vero profeta del diesel nelle competizioni. Fu lui infatti, in coppia con Walter Santus, nel 1997 alla 6 ore di Vallelunga Silver Cup ha portare alla vittoria per la prima volta una vettura alimentata a gasolio in una corsa su pista: si trattava della Volkswagen Golf TDI ufficiale, un’impresa storica come quella appena conclusa. Protagonista da anni nell’endurance anche McNish, bravo pilota Scozzese vincitore a Sebring nel 2004 con l’Audi R8, e a Le Mans nel 1998 con la Porsche GT1. Le cose non succedono mai per caso, e non poteva essere che un simile equipaggio a compiere questa impresa, destinata a entrare nella storia delle competizioni, sia dal punto di vista sportivo che tecnico.



[ foto: motorsport.com]

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: