Italian Baja, Nissan Tecnosport è soddisfatta

nissan_1

Hanno fatto il loro esordio sugli sterrati dell’Italian Baja 2008, gara valida per l’International Cup for Cross Country Bajas della Fia e per il Campionato Italiano Rallyes Tout Terrain, i due nuovi tubolari Pathfinder 4.0 V6 T1 del team comasco Tecnosport.

Con i colori della squadra corse Nissan sono scesi in pista Daniele Canonico, navigato da Erika Pajer, e il russo Leonid Novitskiy, con Oleg Tyupenkin, entrambi fra i protagonisti principali della gara sino a pochi chilometri dal traguardo finale della maratona friulana.

Dopo aver conquistato il secondo tempo assoluto nella Super Speciale di 10 km con 8’51” (a soli 42” di distacco dal russo Gadasin), Novitskiy ha confermato ottime doti da driver mantenendosi ai vertici della classifica grazie al terzo miglior piazzamento ottenuto in due delle tre speciali della prima tappa di gara, conclusa con un importante ottavo posto assoluto (2’.24”.34).

Purtroppo il pilota russo di casa Nissan non ha potuto difendere la prestigiosa posizione nella seconda frazione dell’Italian Baja per un problema alla schiena che lo ha costretto al ritiro. Ottimo, anche se sfortunato, il ritorno sui campi di gara di Daniele Canonico che, all’Italian Baja, ha abbandonato i panni da team manager della Tecnosport per indossare quelli da pilota e scendere in pista per affrontare gli sterrati alla guida del nuovo tubolare 4.0 V6.

Navigato dalla pordenonese Erika Pajer, Canonico ha conquistato il terzo tempo assoluto nella “SS2” di sabato 15 con 43’44” piazzandosi alle spalle di Al Attiyah che, su BMW X3, ha vinto questa edizione della gara. Decimo assoluto e secondo fra gli italiani a fine prima tappa, Canonico si e’ imposto anche nel settore selettivo 7 conquistando il sesto tempo assoluto e portandosi così in settima posizione nella generale.

Una foratura prima e un problema all’albero di trasmissione poi hanno purtroppo costretto al ritiro l’equipaggio Canonico-Pajer a pochi chilometri dal traguardo finale quando il pilota comasco occupava saldamente la quinta posizione assoluta e la prima nella generale degli italiani.

“Gli sterrati dell’Italian Baja e le speciali sul greto del Tagliamento sono da sempre fra i più impegnativi del panorama off road italiano - commenta Daniele Canonico – Anche se nella prima trasferta di questa stagione sportiva i due tubolari non hanno conquistato punti per le classifiche, siamo soddisfatti delle performance dei prototipi che hanno dimostrato di essere competitivi ad alti livelli visti i tempi fatti registrare in quasi tutte le speciali della gara”. Il prossimo impegno ad attendere il team Tecnosport e’ il Rally di Tunisia, gara di Coppa del Mondo, in programma dal 23 aprile al 4 maggio.

Via | Ufficio Stampa Nissan Tecnosport

  • shares
  • Mail