Ferrari traccia un primo bilancio dei test di Jerez

felipe massa day 3

La Ferrari tira le somme dopo la chiusura del primo ciclo di test collettivi, andati in scena negli scorsi giorni sulla pista di Jerez de la Frontera. L'impegno del "cavallino rampante" è stato intenso, coinvolgendo alla guida Felipe Massa e Pedro De La Rosa, entrato in azione solo nel giorno conclusivo, quando ha dovuto fare i conti, in mattinata, con dei problemi al cambio, poi risolti dai tecnici.

Il bilancio della scuderia di Maranello è complessivamente buono, ma prevale la prudenza, come è giusto che sia in questa fase dell'anno. La F138 sembra più sana della F2012: lo confermano le prime analisi degli ingegneri e le impressioni raccolte al volante da Massa. Il pilota brasiliano trova l'ultima creatura più facile, stabile ed equilibrata rispetto alla precedente.

E' ancora presto per sbilanciarsi, ma le indicazioni positive non mancano. Una cosa è certa: gli uomini della Ferrari non possono concedersi attimi di relax, perché la sfida al vertice si annuncia ancora una volta intensa, con i principali protagonisti pronti a dare il meglio delle loro energie per raccogliere risultati brillanti.

L'impegno è solo all'inizio e le diverse soluzioni saranno vagliate dalla squadra con un approfondito lavoro di ricerca, che proseguirà ancora sia a Maranello che nelle prossime giornate di prove al Circuit de Catalunya. Per il momento la direzione sulla quale lavorare sembra più chiara e decisa.

A Jerez è stati percorsi molti chilometri (anche se per i tecnici non sono mai abbastanza) e il lavoro ai box è stato incessante per tutta la settimana. Ci sono sicuramente aree che necessitano di un miglioramento, ma le prime regolazioni fatte dal martedì al venerdì hanno dato dei risultati positivi e incoraggianti. Resta doveroso mantenere i piedi per terra: il miglior tempo della settimana di Felipe conta poco e bisogna essere prudenti perché non ci sono parametri di confronto.

Via | Ferrari.com
Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail