F1, Whitmarsh preoccupato dai troppi piloti paganti

Martin Whitmarsh crede che in Formula 1 ci siano troppo driver a pagamento. Questa categoria di piloti serve a diverse squadre per assicurarsi il budget necessario a sopravvivere nel Circus, ma il prezzo è una minore qualità complessiva e un effetto tappo nelle categorie minori, dove interpreti molto capaci sono costretti a restare più a lungo del previsto, impedendo il naturale ricambio.

Il team principal della McLaren pensa che questa pratica produca l’ingresso nella massima categoria del motorsport di alcuni piloti non all’altezza del compito, a scapito di interpreti più talentuosi ma meno dotati finanziariamente: “E’ triste vedere un così alto numero di piloti paganti nella Formula 1 moderna”.

Questo –prosegue Whitmarsh- apre le porte della specialità anche a chi non meriterebbe l’ingresso, mentre altri, più capaci, restano in fila, nella speranza di avere un’occasione anche senza valigia carica di soldi. Alcune squadre sono prudenti e pensano ai bilanci, senza curarsi troppo del potenziale futuro di chi ne difende i colori”.

Via | Espnf1.com
Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: