F1, Berger: "Troppe categorie propedeutiche al Circus"

Gerhard Berger crede che le categorie propedeutiche alla Formula 1 debbano essere razionalizzate, perché oggi regna la confusione. Il pilota austriaco (che ha corso per Ferrari, McLaren e Benetton), sta lavorando affinché i drivers più talentuosi si possano ritagliare uno spazio nel Circus.

L’inflazione delle categorie rende però difficile l’opera: “Ci sono troppi campionati attorno al mondo dei Gran Premi, che si rubano attenzione a vicenda, impedendo di orientare la scelta dei più bravi su un solo canale e di formarsi un giudizio omogeneo sui valori”.

La gente –dice Berger- si lamenta per questa dispersione, che impedisce la progressione nei passaggi che si poteva avere una volta per i più bravi. Oggi i migliori piloti sono distribuiti in varie serie: qualcuno in Formula 3, altri in GP2, uno magari in Formula Renault, l’altro in Formula Abarth. Così diventa più difficile una scalata lineare verso la Formula 1”.

Via | Planet-f1.com
Foto | Getty Images (tutti i diritti riservati)

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: