F1, Chilton: "La partenza di Glock non è stata positiva per la Marussia"

Max Chilton ammette che la Marussia potrebbe vivere dei momenti difficili in questa stagione, dopo aver assunto la decisione di sostituire Timo Glock con un pilota debuttante. La separazione dall’esperto driver tedesco è avvenuta il mese scorso, adducendo i motivi finanziari come causa della rottura.

Il boss del team John Booth è stato esplicito: “Le sfide da sostenere ci hanno costretto ad adottare misure per garantire il nostro futuro a lungo termine. In questa fase prevale la necessità di superare le difficili condizioni economiche, che non risparmiano certo la Formula 1”. Ricordiamo che il sedile di Glock è passato al pilota brasiliano Luiz Razia, facendo della Marussia una squadra con due interpreti privi di esperienza.

Chilton, sulle pagine del Telegraph, confessa che sperava nella permanenza di Glock: “Sarebbe stato positivo, perché lui è molto esperto”. Il britannico, però, è sicuro che lui e il suo compagno di squadra affronteranno bene gli eventi: “Sono certo che non avremo problemi, perché se non fossimo capaci non ci troveremmo nel Circus”.

Via | Planet-f1.com
Foto | Getty Images (tutti i diritti riservati)

  • shares
  • Mail