Boullier e la Lotus soddisfatti dei progressi compiuti da Grosjean nel 2013

romain grosjean sepang 2013

Romain Grosjean è un pilota che sa essere pure veloce, ma la sua reputazione è stata ferita profondamente dai ripetuti incidenti di cui si è reso protagonista nel 2012, quando la sua condotta è sembrata in alcune occasioni degna di un kamikaze.

Ora sta cercando di riconciliarsi con l’equilibrio, per diventare più coerente, corretto ed incisivo. Gli sforzi messi in atto stanno dando i loro frutti, secondo Eric Boullier, boss del team Lotus, dove il pilota svizzero con passaporto francese cerca di esprimere le sue doti, mettendo in archivio l’irruenza che ha macchiato la sua fama, facendogli rischiare la permanenza nella categoria.

romain grosjean sepang 2013
romain grosjean sepang 2013
romain grosjean sepang 2013
romain grosjean sepang 2013

Guardando le prime due gare della stagione 2013 sembra che Grosjean abbia imparato la lezione, dal momento che fino ad oggi non si sono palesati i problemi dello scorso anno. Il driver transalpino ha chiuso al decimo posto la sfida di Melbourne, facendo meglio del compagno di squadra Kimi Raikkonen in quella di Sepang.

Interpellato sul cambio di passo di Romain, ecco come ha risposto Boullier sulle pagine di Autosport: “Penso che in Malesia abbia fornito una prova positiva. Sappiamo che lui ha un buon ritmo, tutto il lavoro svolto sta pagando. Questo è incoraggiante, aiutando ad avere maggiore fiducia nel suo futuro”. Ora alla Lotus si aspettano da lui un weekend incisivo dall’inizio alla fine, senza sbalzi fra qualifiche e gara.

romain grosjean sepang 2013
romain grosjean sepang 2013
romain grosjean sepang 2013
romain grosjean sepang 2013

Foto | Getty Images (tutti i diritti riservati)

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: