Romain Grosjean dice che le speranze iridate della Lotus sono legate al budget

lotus grosjean 2013

Le speranze della Lotus di lottare per il successo in questo Campionato del Mondo di Formula 1 sono intimamente connesse alle risorse finanziarie a disposizione del team. Questo è il punto di vista di Romain Grosjean. Il pilota svizzero con passaporto francese si esprime con fiducia sulla competitività della squadra, ma rimette le ambizioni alle disponibilità economiche. Intanto ci sono dei segnali positivi

La vittoria conseguita da Kimi Raikkonen nel Gran Premio d’Australia di Melbourne, tappa di apertura della stagione agonistica 2013, ha dato fiato alla speranza della gloria iridata, ma il sesto e settimo posto raccolti dai due drivers nella sfida di Sepang è stata una piccola doccia fredda.

lotus grosjean 2013
lotus grosjean 2013
lotus grosjean 2013
lotus grosjean 2013

La Lotus rimane però al secondo posto in classifica costruttori, con 26 punti di ritardo sulla Red Bull, mentre Raikkonen è il rivale più vicino a Sebastian Vettel in classifica conduttori, dove sconta nove punti di svantaggio sul tedesco.

Interpellato da Autosport sulla chance della Lotus di restare in corsa per il titolo, Grosjean si è detto fiducioso: “Il potenziale c’è. Il resto dipende dai soldi a nostra disposizione. Il budget è la chiave della F1. Sappiamo di avere delle persone valide in organico, in fabbrica gli strumenti per lo sviluppo ci sono tutti. L’auspicio è quello di non trovarci a corto di risorse, ma penso che il successo ottenuto da Kimi nella prima gara dell’anno possa aiutare ad avere più sponsor e maggiori disponibilità finanziarie da investire nello sviluppo della monoposto. Il legame fra vittorie e sponsor può generare un ciclo virtuoso, di reciproco trascinamento”.

lotus grosjean 2013
lotus grosjean 2013
lotus grosjean 2013
lotus grosjean 2013
lotus grosjean 2013
lotus grosjean 2013
lotus grosjean 2013
lotus grosjean 2013
lotus grosjean 2013
lotus grosjean 2013

Foto | Getty Images (tutti i diritti riservati)

  • shares
  • Mail