Jenson Button in Formula 1 Mondiale 2013

Seppur all’età di 33 anni, Jenson Button si può ormai definire un veterano della Formula 1. Il pilota inglese, campione del mondo 2009, è uno dei protagonisti del circus dal 2000, quando era al volante della Williams. Nella sua carriera ha poi corso per Benetton, Renault, BAR, Honda e Brawn GP, prima di passare alla McLaren. Questa è la sua quarta stagione con la scuderia di Woking, con cui ha vinto otto gare.

Figlio del pilota di rally John Button, i britannico si fa le ossa con i kart, la Formula Ford e la F3 inglese, prima di iniziare la carriera in Formula 1. Come detto, venne ingaggiato dalla Williams, ad appena 20 anni, e nella prima stagione si fa notare con buoni piazzamenti, chiudendo all’ottavo posto nella classifica mondiale. Gli anni successivi furono difficili, anche a causa di vetture non competitive.

Button torna tra i protagonisti nel 2004, quando con la BAR sale per la prima volta sul podio, con il terzo posto nel Gp di Malesia. L’inglese salirà altre nove volte sul podio, pur senza centrare mai una vittoria, vista lo strapotere della Ferrari e di Michael Schumacher. L’anno successivo non si ripete, poi la BAR viene acquisita della Honda e con il marchio giapponese arriva il primo successo: 6 agosto 2006 nel Gp d’Ungheria.

Tuttavia, non è mai in corsa per il titolo, prima dell’incredibile 2009. La Brawn Gp nasce sulle ceneri della Honda e domina clamorosamente la prima parte di stagione: sei vittorie nelle prime sette gare e mondiale in tasca, pur senza più salire sul gradino più alto del podio, nella seconda parte del campionato. Da campione del mondo, va alla McLaren, ma i risultati non sono quelli sperati: qualche vittoria parziale, mai davvero in lotta per la corona iridata.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: