La Radical SR9 LMP2 comincia a girare

Radical SR9 LMP2 Paul Ricard


Quest'ultima settimana ha significato per Radical un grosso passo avanti nel progetto LMP2. Infatti Venerdì 24 il primo telaio della SR9 è stato affidato al Team Rollcentre per accedere alle prove del Paul Ricard. Da subito il giudizio è stato positivo, a detta di Martin Short, nessuna Dallara si è mai comportata così bene fin dall'inizio. La cosa più incredibile è il carico aerodinamico che riesce ad essere generato, ma anche raffreddamento e comfort sono caratteristiche che non deludono affatto. L'unico inconveniente ha riguardato il cambio semiautomatico, ripristinato piuttosto rapidamente grazie anche all'intervento della Creation.
Il miglior tempo segnato è stato quello di 1'49"341, allineato con i tempi delle dirette avversarie, ma al quale vanno limati ancora un paio di secondi per poter essere davvero in grado di impensierire la categoria. Mentre la Radical sta sbarcando ad Istanbul, dalla sede, analizzando a freddo le prestazioni avute, Phil Abbott uno dei fondatori non ha perso il sorriso. La loro creatura deve ancora superare dei problemi di affidabilità, ma nonostante il ridotto numero di giri effettuati i tempi fatti segnare sono ottimi e la velocità di punta da record.
Subito dopo la consegna della seconda vettura di Martin, partiranno gli sviluppi sulla motorizzazione AER, più leggera e veloce rispetto all'attuale V8 Judd da 3.4 litri e la commercializzazione dovrebbe cominciare ad andare a regime a prezzi molto competitivi.

[Via: RadicalMotorsport.com]


Radical SR9 LMP2

Radical SR9 LMP2

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: