Ferrari in Formula 1 Mondiale 2013

La Ferrari affronta il Campionato del Mondo di Formula 1 2013 con rinnovate ambizioni, sapendo di poter contare su una monoposto più efficace della precedente. La F2012 non si era presentata in forma al via della scorsa stagione, anche se la sua competitività è poi migliorata, portando Fernando Alonso a ridosso del titolo, nonostante il gap prestazionale pagato dalla “rossa” nei confronti della Red Bull di Sebastian Vettel, che ha incassato il terzo titolo iridato consecutivo.

Ben diversa la tempra della F138, che segna un netto progresso sulla progenitrice, specie nell'ottica dell’aerodinamica, grazie all’impiego della galleria del vento della Toyota a Colonia, molto più precisa di quella di Maranello sul piano della calibrazione e della correttezza dei riscontri. Era stato questo uno dei limiti dell’impianto interno, ora in fase di revisione per adeguarlo alle nuove esigenza. Quando tutto sarà pronto, gli specialisti torneranno a lavorare in house anche su questo fronte.

Il nome dell’ultima nata deriva dalla combinazione fra l’anno di attività e il numero di cilindri, per sottolineare la conclusione della carriera sportiva nel Circus della motorizzazione V8, giunta proprio quest'anno alla sua ottava ed ultima stagione agonistica.

Con questa vettura Fernando Alonso e Felipe Massa cercheranno di coronare le loro ambizioni sportive. L'ottimismo non manca ed anche le premesse sembrano incoraggianti. Gli uomini del "cavallino rampante" assicurano il massimo impegno, perché l'obiettivo di tutti è quello di guadagnare i risultati più prestigiosi.

La F138 è meno convenzionale della F2012, rispetto alla quale risulta più efficiente. Anche se ci sono stati pochissimi mutamenti regolamentari, una grande revisione ha interessato tutti gli aspetti della vettura, provando a fare un passo avanti in ogni area, perché i tecnici del “cavallino rampante” sentivano che c’era un significativo livello di perfomance accessibile al loro potenziale.

Un forte cambiamento ha riguardato la sospensione anteriore, che presenta un migliore layout, mentre al posteriore, la sospensione è completamente nuova. Nuovi il disegno delle fiancate e il layout del sistema di scarico. Ricordiamo che la Ferrari ha vinto sedici mondiali costruttori in Formula 1. Il suo esordio nella categoria risale al 1950. Da allora sono state conseguite 219 vittorie.

Foto | Getty Images (tutti i diritti riservati)

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: