Max Chilton in Formula 1 Mondiale 2013

Max Chilton nasce il 21 aprile 1991 a Reigate, paesino dell’Inghilterra meridionale. Max è figlio d’arte. Suo padre Grahame è proprietario della scuderia Carlin, fondata nel 1996 e già iscritta ai campionati di GP2 e GP3 Series.

Max Chilton

Grahame Chilton è però anche il vice-presidente del gruppo assicurativo britannico Aon, gigante da oltre 62.000 dipendenti ed oltre 11 miliardi di dollari di fatturato. Alla sua prima esperienza in Formula 1 il pilota inglese è quindi chiamato a zittire le malelingue, che lo indicano esclusivamente come ‘figlio di papà’ e lo descrivono con aggettivi ben poco eleganti.

Max iniziò la propria carriera agonistica nel mondo dei kart, fino a quando nel 2005 dirottò le proprie attenzioni sulle più specialistiche monoposto. Dal 2007 si trasferisce quindi nel campionato Formula 3 inglese, in possesso di una deroga che gli consente di partecipare pur non avendo compiuto 16 anni (età minima per iscriversi). Termina la sua stagione d’esordio in 11° posizione, migliorando di una posizione l’anno seguente. Nell’inverno 2009-2010 si iscrive al campionato GP2 Asia Series e nel 2011 viene ingaggiato per il team Carlin in GP2, con cui ottiene la 20° posizione. La stagione 2012 si rivela ben più soddisfacente, con un ottimo 4° posto finale.

Nel 2011 svolge il suo primo test con una vettura di Formula 1 (una Force India). Pochi mesi dopo si lega alla Marussia, per cui firma un contratto da terzo pilota e collaudatore. Nel dicembre 2012 viene annunciato quale pilota titolare del team Marussia.

  • shares
  • Mail