GP Cina F1 2013, il resoconto Ferrari di Felipe Massa

Il Gran Premio di Cina di Formula 1 è stato chiuso in sesta piazza da Felipe Massa, nella giornata che ha visto trionfare il compagno di squadra Fernando Alonso, sull’altra Ferrari. Il pilota brasiliano del “cavallino rampante”, per una serie di circostanze, si è dovuto accontentare di un posto all’ombra, che non lo soddisfa del tutto.

Ecco le sue parole, riportate dal sito ufficiale della casa di Maranello: “E’ difficile capire esattamente cosa sia successo in gara, perché la partenza è andata benissimo, sono stato subito veloce e la macchina funzionava alla perfezione. Alla prima sosta ho montato gomme Medium e dopo qualche giro ho iniziato a soffrire di graining sulle anteriori. Questo mi ha fatto perdere terreno rispetto ad altre macchine, certamente per un problema legato sia alle condizioni della pista che al mio stile di guida. Per tutto il weekend non mi sono trovato bene con questi pneumatici e in gara ogni sforzo di salvarli è stato inutile”.

Senza queste difficoltà –aggiunge Massa- avrei certamente potuto lottare per il podio, ma rimango fiducioso perché sono comunque riuscito a portare a casa punti importanti per il resto di una stagione che in fondo è solamente all’inizio”. Il paulista potrà rifarsi nella sfida del Bahrain, in programma già nel prossimo weekend. Lui spera che sul circuito Sakhir di Manama non sia costretto a fare i conti con il problema gomme emerso a Shanghai, che gli ha impedito di sfruttare al massimo il suo potenziale e quello della vettura.

Non è il caso di drammatizzare, visto il comportamento della monoposto di Alonso. Il campionato è ancora lungo, quindi c’è tutto il tempo per recuperare. La F138 incoraggia, perché mette in mostra un buon ritmo. Questo soddisfa gli uomini della Ferrari, che però non si abbandonano a facili entusiasmi, sapendo che la migliore strategia per vincere è quella di rimanere concentrati sul lavoro, con i piedi saldamente ancorati al suolo.

Foto | Getty Images (tutti i diritti riservati)

  • shares
  • Mail