Lotus sminuisce le indiscrezioni su Raikkonen alla Red Bull nella F1 2014

Nel team Lotus minimizzano le voci su un possibile tentativo della Red Bull di sedurre Kimi Raikkonen, per portarlo a Milton Keynes l’anno prossimo, al posto di Mark Webber, la cui permanenza nel gruppo delle “lattine volanti” è seriamente a rischio. Ad alimentare le voci sono state le recenti dichiarazioni del proprietario Dietrich Mateschitz, che ha ammesso l’interesse verso l’ex campione del mondo, ritenuto come l’uomo ideale per sostituire l’australiano nell’ipotesi in cui il rapporto con questo dovesse interrompersi.

Gerard Lopez, co-proprietario della Lotus, pensa che Raikkonen abbia parecchi motivi per restare dove si trova, come si evince dalle sue parole pubblicate su F1 Times: “Il nostro rapporto con lui è eccellente. Se continuiamo a dargli quello che vuole, non vedo per quale ragione Kimi debba andare da qualche altra parte. Noi siamo felici di quello che sta facendo, quindi non pensiamo certo a sostituirlo”.

Lopez crede che il nome di Raikkonen sia stato messo in circolazione dalla Red Bull per placare le polemiche interne alla loro line-up: “Magari una voce del genere può aiutare a stemperare il clima sotto il loro tetto, dopo i recenti attriti”.

Kimi, dal canto suo, qualche giorno fa aveva detto che il suo futuro non è scolpito sulla pietra. Del resto, il pilota finlandese della Lotus ha un contratto in essere solo per il 2013. Facile immaginare che la sua permanenza in Formula 1 sarà più lunga, per il passo felice messo in mostra lo scorso anno e nelle prime fasi di questa stagione, con il successo nella sfida di Melbourne.

Le ottime credenziali hanno generato l’attenzione di altre squadre, come la Red Bull, ma Raikkonen evita simili accostamenti, dal momento che oggi avrebbero un significato solo teorico e lontano dalla realtà. Il campione del mondo 2007 parla di queste ipotesi, che lo infastidiscono. Ecco le sue parole, riportate da Planet F1: “Ci sono sempre un sacco di voci in F1, è una cosa normale. Io non ho un contratto per il prossimo anno e non ho alcuna intenzione di fare esercizi di fantasia. Siamo solo alla vigilia della terza gara. Intanto cercherò di fare bene nel 2013, poi si vedrà”.

Foto | Getty Images (tutti i diritti riservati)

  • shares
  • Mail