WTCC, Pau: Stefano d'Aste vince tra gli Indipendents

d'aste, pau

Nel week end dell'Italia che vince nel mondo dei motori, dopo le affermazioni di Rossi, Simoncelli e Corsi al Mugello, un altro pilota tricolore si è affermato in un appuntamento mondiale: Stefano d'Aste ha infatti svettato tra gli Indipendents del WTCC nel circuito francese di Pau, bissando il successo dello scorso anno.

Una vittoria ed un terzo posto sono i risultati conseguiti sull'insidioso tracciato cittadino, in uno sfondo di condizioni meteo nettamente differenti. Dopo le ottime prove di qualificazione, col secondo posto tra gli Indipendents ad appena un decimo dal primo, d'Aste si dimostrava fiducioso in ottica gara: "Col circuito di Pau ho un ottimo feeling, già lo scorso anno ho vinto e devo dire che con la squadra ci abbiamo messo poco a trovare la giusta strada con l'assetto. La mia BMW è quasi perfetta, proveremo qualche novità nel wam up ma posso già dire che nelle due corse saremo competitivi".

E le due corse vedono il pilota della BMW sempre tra i protagonisti. Al via di gara uno d'Aste parte bene e primeggia nella sua classe. Al tornantino però il contatto tra Zanardi, Menu e Monteiro blocca la corsa e costringe la direzione gara ad esporre la bandiera rossa. Nell'incidente rimane coinvolta involontariamente anche la BMW di Stefano, che risulta danneggiata sia all'avantreno che al retrotreno.

I meccanici non riescono a porre rimedio ai danni e Stefano è costretto a correre la prima manche in difesa. Lotta per tutta la gara con il leader Cazenave finchè decide di lasciare passare il compagno di squadra, Hernandez, più veloce con la vettura in ottime condizioni. Stefano quindi si accontenta della terza posizione, un ottimo risultato vista l'assenza di Tielemans ed il ritiro di Corthals.

In gara due invece la pioggia è protagonista, con la direzione gara che obbliga i piloti a sfilare dietro la Safety Car per alcuni giri. Alla effettiva partenza Stefano è già secondo, dietro al compagno di squadra Hernandez in difficoltà con la pista allagata. D'Aste supera lo spagnolo al quinto giro e prende subito un buon margine sui diretti avversari, mantenendo poi la distanza di sicurezza di dieci secondi per il resto della corsa.

Al termine della premiazione, appena sceso dal podio, d'Aste è raggiante: "Sono entusiasta per il risultato. Ho ottenuto una vittoria ed un terzo posto ed ho allungato il mio margine in classifica sugli avversari. Ora in graduatoria al secondo posto c'è il mio compagno di squadra, Hernandez, col quale ho ingaggiato un bel duello in gara due fino al mio sorpasso durante il quinto giro. Anche in gara uno ci siamo trovati uno contro l'altro, ma ho preferito mettermi da parte e lasciare scorrere la sua BMW in quanto la mia era fortemente danneggiata mentre lui aveva tutte le possibilità per attaccare Cazenave per il primo posto.

Cosa dire di più: io a Pau mi trovo sempre bene e disputo sempre belle gare. Ora occupo saldamente la prima posizione in classifica, con dodici punti di vantaggio sul secondo e diciassette sul terzo, ma in questo campionato si fa in fretta a perdere il vantaggio. Spero di poter incrementare ancora il bottino di punti alla prossima corsa di Brno, altro circuito sul quale ho sempre disputato ottime corse".

Questa la classifica Indipendents:

1 Stefano D'ASTE (ITA) 60
2 Sergio HERNÁNDEZ (ESP) 48
3 Franz ENGSTLER (GER) 43
3 Pierre-Yves CORTHALS (BEL) 39
5 Olivier TIELEMANS (NED) 36
6 Andrey ROMANOV (RUS) 28
7 Ibrahim OKYAY (TUR) 12
8 Laurent CAZENAVE (FRA) 10
9 Alexander LVOV (RUS) 9
10 Oscar NOGUÉS (ESP) 6

Via | Ufficio stampa Applepromotion

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: