Grand-Am: Angelelli sul podio della Six Hours of the Glen


Dopo aver conquistato la pole position il bolognese Max Angelelli è salito sul terzo gradino del podio, insieme al compagno Michael Valiante, nella Six Hours of the Glen, sesta prova del campionato americano Grand American Rolex Series che si è disputata sulla distanza delle sei ore a Watkins Glen.

L'italo-monegasco sulla Pontiac-Riley del team SunTrust ha passato a 3 giri dalla fine dei 179 percorsi Oswaldo Negri, conquistando così il primo podio stagionale dopo uno stint finale durati gli ultimi 64 giri. Angelelli aveva anche condotto per la prima frazione di gara, scivolando in nona posizione dopo il primo pit stop obbligatorio ma restando sempre nella top 5.

I due hanno utilizzato il prototipo dello scorso anno, una Pontiac-Riley, dopo che la nuova Pontiac-Dallara è andata distrutta il 19 Maggio in un incendio che si è sviluppato sul bilico della squadra nel trasferimento da Laguna Seca ad Indianapolis dopo l'ultima gara disputata. Un'altra Dallara, quella motorizzata Ford di Memo Gidley/Brad Jaeger (Doran Racing), ha invece conquistato la quinta piazza.

La vittoria è andata invece ai leader della classifica piloti Scott Pruett e Memo Rojas, portacolori del team Chip Ganassi Racing, con la Lexus Riley alla quarta vittoria stagionale. Secondo posto invece per la coppia Darren Law e David Donohue su Porsche Riley, staccati di 3.033 secondi al traguardo.

Alla tradizionale coppia Matteo Bobbi/Antonio Garcia della Cheever Racing si è aggiunto anche l'italiano Fabio Babini, ma proprio mentre il faentino era alla guida il motore della Pontiac Coyote ha avuto un'avaria ed è rientrata ai box al 78esimo giro.

Qui i risultati.

Via | Grand-Am

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: