GP Bahrain F1 2013, la gara Ferrari vista da Pat Fry

Il Gran Premio del Bahrain di Formula 1 ha avuto un esito infelice per la Ferrari, costretta ad accontentarsi dell’ottavo posto di Fernando Alonso e del quindicesimo di Felipe Massa. La sfida di Sakhir è stata davvero piena di problemi e piuttosto sfortunata per le “rosse”.

Ferrari GP Bahrain 2013

Il pilota spagnolo ha dovuto fare i conti con il DRS fuori uso, mentre il brasiliano si è fatto carico di noie alle gomme, che hanno inciso fortemente sul suo bilancio finale, in un appuntamento con ben altre premesse alla vigilia. Inutile negare che il boccone è stato amaro per la Ferrari, ora più lontana dal vertice in entrambe le classifiche mondiali. Nessuno si aspettava uno scivolone del genere dopo lo splendido successo di Alonso nella tappa di Shanghai della settimana precedente. Evidentemente la ruota ha girato al contrario.

Interessante la lettura della gara di ieri fatta dal direttore tecnico Pat Fry sul sito ufficiale della scuderia di Maranello: “E’ stata una domenica estremamente complicata per entrambi i piloti. Al sesto giro il problema al DRS occorso sulla vettura di Fernando ci ha costretto ad anticipare la prima sosta per cercare di fissare l’ala posteriore che si era letteralmente capovolta. Il primo intervento dei meccanici non è stato sufficiente a risolvere il problema e la successiva sosta necessaria al fissaggio ci ha fatto perdere del tempo prezioso. E’ un vero peccato, perché anche con una vettura danneggiata il passo in corsa era tra i migliori”.

Questo significa che senza noie, il risultato dell’asturiano della Ferrari poteva essere molto più luminoso, quindi in sintonia con le aspettative della vigilia. Purtroppo le cose sono andate in modo diverso, anche per Massa: “Felipe –dice l’ingegnere britannico- non ha avuto vita facile e dopo un contatto subito al via sono arrivati i problemi con gli pneumatici: non è ancora chiaro cosa abbia provocato il primo episodio, mentre il secondo è stato quasi certamente causato da una foratura. E’ molto probabile che in parte questo sia da attribuire alla presenza di detriti in pista. Malgrado sia mancato il risultato, lasciamo il Bahrain consapevoli di poter lottare con i primi e ancora più motivati a migliorarci sempre”. Le parole di Fry incoraggiano i tifosi del “cavallino rampante”, che sperano in gare più felici in futuro, dove i contrattempi siano merce rara, anzi introvabile. E’ quello che si augurano anche i manager e i piloti delle “rosse”. Non ci resta che attendere la prossima gara per vedere l’evoluzione dello scenario.

Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013
Ferrari GP Bahrain 2013

Foto | Getty Images (tutti i diritti riservati)

  • shares
  • Mail